Burro aromatizzato

Scritto il 16 maggio 2007 | 5 Commenti

Kräuter- und Chilibutter
Qualche settimana fa abbiamo però avuto due settimane estive, con temperature attorno ai 30 gradi. I tedeschi sono amanti delle grigliate di carne e al primo raggio di sole ci si fionda a mangiare in giardino o sul terrazzo. Le macellerie ed i supermercati iniziano a vendere la carne già marinata, innumerevoli tipi di salsicce (Bratwurst) e spiedini già pronti. Io sinceramente preferisco la carne condita semplicemente con un po’ d’olio e rosmarino, ma qui vanno per la maggiore le salse più speziate.
Cmq. Quando mi invitano a queste grigliate io di solito contribuisco portando del burro aromatizzato. A me piace semplicemente spalmato sul pane, ma si può anche far sciogliere sulla carne, sulle pannocchie di mais …. e se avanza farci una semplice pasta al burro!!

Per l’ultimo invito ho portato queste due versioni.

Kräuterbutter – Burro alle erbe

Kräuterbutter

Ingredienti:

  • 250 gr di burro a temperatura ambiente
  • erbe fresche a piacere (io ho usato timo, basilico, prezzemolo, erba cipollina)
  • 1 spicchio d’aglio (facoltativo)
  • sale qb

Amalgamare il burro con le erbe tritate e l’aglio schiacciato con lo schiacciaglio. Salare a piacere. Fertig :-)

Burro Marrakech

Burro Marrakech

Ingredienti:

  • 250 gr di burro a temperatura ambiente
  • semi di cumino, semi di coriandolo, paprika in polvere, peperoncino secco
  • polvere d’aglio qb
  • sale qb

Pestare i semi di cumino, i semi di coriandolo ed il peperoncino in un mortaio e amalgamare con il burro. Aggiungere la paprika, l’aglio in polvere ed il sale. Fertig pure questo :-)

Commenti

5 Responses to “Burro aromatizzato”
  1. Francesca scrive:

    devo dire che anche io preferisco dei condimenti più leggeri, e il brro cerco di non usarlo il più possibile, ma queste varianti così colorate sono molto divertenti da portare in tavola. Mi piacciono tutte e 2 ma il burro piccante è una novità :-)

  2. Elisa scrive:

    Adoro il burro e nella mia tavola non manca. A volte quando le persone cominciano ad eliminare questo ingrediente e quell’altro per rendere la ricetta dietetica mi vien da piangere…alla fine non e` piu’ quella tal ricetta e, detto sinceramente, preferisco mangiarla una volta in meno, ma mangiarla come Cristo comanda!
    Un esempio, sono romana, vivo a Milano: ho imparato a fare il risotto alla milanese da una milanese e devo dire che la differenza rispetto a quello che facevo e a quelli assaggiati in giro e` notevole. Stessa cosa per la cotoletta: ci va il burro, chiarificato, ma pur sempre burro!!

    E poi nella propria dieta alimentare (non parlo di dimagrante, eh) basta compensare i grassi con il giusto apporto di vitamine.

  3. Alex e Mari scrive:

    In generale il burro lo uso poco, ma dove ce vo’ ce vo’ ;-)
    Concordo con te, Elisa … ci sono ricette per cui è un vero peccato sostituire o addirittura omettere il burro.
    A me il burro piace così: fetta di pane appena sfornato, burro, sale e pepe. Una delizia.
    Odio invece il burro nei panini al prosciutto o al formaggio. Qui in Germania spalmano il burro su tutti i panini … io proprio non riesco a mandarli giù.
    Ciao, Alex

  4. Marcello scrive:

    IO ADORO I PANINI CALDI CON BURRO ALICETTI SOTTOLIO E CAPPERI

  5. Ice scrive:

    Whether they are the ones writing the comments or not, you can bloody well bet theywill be all over them like stink on gos-se if the question of actually unregulating silencers ever comes up. *sigh* With &qin&;frueodstquot; like these, who needs the Brady Bunch?

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten