Tris di marmellate a quattro mani

Scritto il 16 aprile 2008 | 73 Commenti

Tris di marmellate di rabarbaro

La settimana scorsa ero, come dicevo, in piacevole compagnia. Le condizioni metereologiche ci hanno costrette a qualche cambio di programma, ma due foodblogger non si lasciano scoraggiare dalla pioggia. Si arrangiano e, quando di pomeriggio si fa buio e grigio e inizia a diluviare, decidono di mettersi ai fornelli :-) Il rabarbaro non è introvabile a Roma, ma sicuramente difficile da reperire e allora decidiamo di fare delle marmellate di rabarbaro in modo che Francesca possa portarsele a casa (non come Adina che le coste di rabarbaro comprate a Londra le ha addirittura infilate in valigia :-))
Rabarbaro

Detto fatto: andiamo al supermercato e compriamo un bustone di rabarbaro che non riusciamo quasi a trasportare, fragole e lamponi. Ci sediamo al tavolo della cucina a pulire il rabarbaro, fuori il diluvio universale. E ci rendiamo conto che cucinare a 4 mani, tra foodblogger poi, è davvero uno spasso. Volevamo fare giusto qualche vasetto di marmellata, ne sono usciti fuori circa una quindicina. Una più buona dell’altra. Ogni volta che ne provava una, Francesca la dichiarava la sua preferita, per poi ricambiare idea provandone un’altra :-) Rabarbaro e cardamomo è da sballo, l’abbinamento con le fragole è un classico da provare assolutamente e i lamponi sottolineano ulteriormente l’acidulo del rabarbaro. Buone tutte e tre. Se trovate il rabarbaro, compratene tanto e fatene delle marmellate, potrete goderne tutto l’anno.

Rabarbaro & Fragole

  • 500 gr di rabarbaro (già pulito e tagliato a pezzetti)
  • 500 gr di fragole
  • 500 gr di zucchero
  • 1 busta di fruttapec 2:1
  • 1 limone

Lavare il rabarbaro, spelarlo come un sedano togliendo i filamenti e tagliarlo a pezzetti. Lavare le fragole e tagliarle a pezzi. Mescolare il fruttapec con lo zucchero e aggiungerlo a freddo alla frutta. Unire il succo di limone e lasciar macerare per ca. 15-20 minuti. Mettere la pentola sul fuoco, portare ad ebollizione e cuocere per il tempo indicato sulla confezione (di solito almeno 3 minuti). Immergere il minipimer nella pentola e frullare lasciando qualche pezzetto intero. Invasare ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Rabarbaro & Lamponi

  • 700 gr di rabarbaro (già pulito e tagliato a pezzetti)
  • 300 gr di lamponi
  • 500 gr di zucchero
  • 1 busta di fruttapec 2:1
  • 1 limone

Lavare il rabarbaro, spelarlo come un sedano togliendo i filamenti e tagliarlo a pezzetti. Lavare i lamponi. Mescolare il fruttapec con lo zucchero e aggiungerlo a freddo alla frutta. Unire il succo di limone e lasciar macerare per ca. 15-20 minuti. Mettere la pentola sul fuoco, portare ad ebollizione e cuocere per il tempo indicato sulla confezione (di solito almeno 3 minuti). Immergere il minipimer nella pentola e frullare lasciando qualche pezzetto intero. Invasare ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Rabarbaro & Cardamomo

  • 1 kg di rabarbaro (già pulito e tagliato a pezzetti)
  • 8 bacche di cardamomo
  • 500 gr di zucchero
  • 1 busta di fruttapec 2:1
  • 1 limone

Lavare il rabarbaro, spelarlo come un sedano togliendo i filamenti e tagliarlo a pezzetti. Estrarre i semini dalle bacche di cardamomo e pestarli al mortaio fino ad ottenere una polvere. Mescolare il fruttapec con lo zucchero e aggiungerlo a freddo al rabarbaro. Unire il succo di limone e lasciar macerare per ca. 15-20 minuti. Mettere la pentola sul fuoco, portare ad ebollizione e cuocere per il tempo indicato sulla confezione (di solito almeno 3 minuti). Invasare ancora calda nei vasetti precedentemente sterilizzati.

Marmellate a colazione

Commenti

73 Responses to “Tris di marmellate a quattro mani”
  1. miciapallina scrive:

    p.s. Qualcosa è in viaggio da un po…. ne sai nulla?
    nasinasi in attesa

  2. Tatiana scrive:

    Alex passa a prendere un premio da me

  3. Marika scrive:

    Senti, ora mi fiondo da qualche parte dove hanno quintali di rabarbaro e lemongrass fresco, così la pianto di sbavare davanti al pc ogni volta che passo da te! Curioso però che è più o meno da un anno che ti leggo e sono capitata da te proprio perché cercavo una marmellata!
    Baci Marika

  4. Arietta scrive:

    uauuuuuuu! mi viene da afferrare quel bel cucchiaino lindo e affondarlo nelle marmellatine!! buonissime! …mea culpa…ignoro usi e costumi del rabarbaro ;) vedrò di colmare le mie lacune…
    umilmente,
    arietta
    (ps. un abbraccio!!)

  5. Carla scrive:

    Ciao Alex!
    fai delle foto stupende per non parlare delle ricette!
    Complimenti a te a alla tua aiutante! Ma hai fatto ub corso di fotografia?
    Qui ad Ancona nemmeno con la lente d’ingrandimento lo trovo il rabarbaro!
    Che rabbia!
    Un bacio Carla di letto&mangiato

  6. Dolcezza scrive:

    che bellezzaaa!!!

  7. Gatadaplar scrive:

    Credo di non avere mai visto rabarbaro nelle bottegucce quintorno casa… :***
    l’unico “gusto” che mi viene in mente sono le caramelle al rabarbaro, quelle che si compravano una volta in farmacia, quadrate, piatte, color ambra e impacchettate una a una in plastica trasparente… somigliavano tantissimo a quelle all’orzo e… a volte le confondevo :DDDD
    Il sapore “di fondo” è quello?
    Se sì, potrei “corrompere” il mio fruttaverdura di fiducia se me lo procura… =(^.^)= Bacioni!

  8. Cuocapercaso scrive:

    Che buone queste marmellate…E poi che belli gli incontri tra fodd blogger…!!

    :-))

    Grazia

  9. Gabriella scrive:

    non ho mai mangiato il rabarbaro…queste marmellate mi fanno venire una gran voglia di assaggiarlo!

  10. Anicestellato... scrive:

    Che bella l’idea della creazione a quattro mani, la marmellata è una delle cose in cui ancora non mi sono mai cimentata, devo assolutamente provvedere!!

  11. The Food Traveller scrive:

    Le foto sono bellissime!

  12. Alex e Mari scrive:

    *Aiuolik, :-)) grazie

    *Mip, mi manchi anche tu!! Ora però pensa a non stressarti troppo. Tutto il resto lo sai :-)

    *Tatjana, grazie anche a te

    *Marika, indovina, Francesca si è riportata anche un po’ di lemongrass :-))

    *Arietta, non sei la sola a non conoscere il rabarbaro. In fondo in Italia non si usa

    *Carla, grazie! No, non ho fatto corsi di fotografia, ma vorrei farne uno perchè se non ho una buona luce naturale sono persa.

    *Dolcezza, grazieeee

    *Gata, credo che il sapore delle caramelle non si possa proprio paragonare al rabarbaro fresco. Tutt’altra cosa

    *Grazia, infatti mi sono proprio divertita

    *Gabriella, se ti capita di trovarlo provalo

    *Anicestellato, quando proverai ti renderai conto che è facilissimo!

    *Tft, grazie mille

    Buona giornata, Alex

  13. Ely scrive:

    uffiiiii e dove cavolo si trova stò rabarbarooooo!!!! proverò al super ma sarà negativa la ricerca!!! lo voglio le marmellate hanno un aspetto delizioso!!!
    baciiii

  14. laGallinainCucina scrive:

    Ma dai che belle queste marmellate!
    Sono riuscita a mangiare il mio primo dolce al rabarbaro in Inghilterra, infatti in Italia è praticamente impossibile trovare questa verdura.
    Proverò ad andare a fare la spesa in Svizzera!

  15. NADIA scrive:

    Niente da fare, il rabarbaro è quasi introvabile da queste parti (almeno per me che la spesa riesco a farla solo 1, max 2, volte alla settimana e per di più la sera quando stacco dal lavoro) Peccato, ma che meraviglia queste confetture…
    Nadia – Alte Forchette –

  16. mamma3 scrive:

    Ciao Alex. mi sono presa un pò di tempo per dedicarmi alla lettura dei tuoi ultimi esperimenti per non rimanere indietro..e mi fermo qui dove c’è pane per i miei denti:)) E pensare che nel tour francese ero a pochi chilometri da Strasburgo..acc! Mi sei mancata nelle visite quotidiane, un abbraccio immenso, Elga

  17. pinky78 scrive:

    Cavolo!Che buono!
    Sono capitata per caso nel tuo blog e ora lo aggiungo ai preferiti!!Anche io vivo in Germania, prima stavamo a Karlsruhe e a giugno ci siamo trasferiti ad Erlangen vicino Norimberga!Grazie per le tue ricettine!
    un bacio da un´altra italiana all´estero!:) Rosy

  18. Alex e Mari scrive:

    *Ely, forse sarebbe meglio piantarlo!

    *Nadia, magari si riescono a trovare delle confetture di rabarbaro già pronte, almeno per assaporarne il gusto

    *Elga, ma dai, eri qui vicino?? La prossima volta ci organizziamo meglio :-)

    *Pinky78, non mi dire? Io sto a pochi km da Karlsruhe e proprio ieri ero lì a fare shopping. Ora passo da te

    Ciao, Alex

  19. Ely scrive:

    davvero? io non ho l’orto dici che in vaso cresce????

  20. Imma scrive:

    Spettacolari ricette! Stavo appunto cercando delle idee brillanti epr usare il rabarbaro. Ora speriamo che lo trovi al supermercato!!!!

  21. pinky78 scrive:

    Ma daiii!!!Pensa te come é piccolo il mondo! Fino a giugno 2007 stavo proprio lí (Esattamente a Stutensee).
    Alex quando vuoi farti un giretto a Norimberga sei la benvenuta (anche io sono appassionata di cucina!Proprio ieri ho fatto un esperimento e mi é riuscito!!Coscia di tacchino alle erbe aromatiche cognac e miele!… mio marito si é leccato i baffi!E anche io ehehehe!).

  22. brii scrive:

    non sai che cosa darei per qualche costa di rabarbaro….
    ooooo…ma mi accontenterei delle vostre marmellate.
    invida pura e sana!!
    bacioniii

  23. Collisioni scrive:

    che bello questo posto!
    mi sa che tornerò a fare qualche visita!
    domani andrò in cerca di rabarbaro e farò la marmellata di fragole!
    :-)

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten