Che spaghetti sono?

Scritto il 2 novembre 2008 | 64 Commenti

Zucca spaghetti

Vi avevo accennato che dall’esposizione di zucche ero tornata con una chicca a casa. La cercavo da tanto, ne avevo sentito parlare in vari foodblog tedeschi, ma non l’avevo mai trovata nei negozi. Si tratta della “zucca spaghetti”. Durante la cottura la sua polpa si disfa in filamenti che sembrano capelli d’angelo. Ci sono vari metodi di cottura, tra cui anche quella al forno. Io ho preferito attenermi alle istruzioni che mi ha dato il tipo che me l’ha venduta. La zucca va cotta intera in acqua bollente per circa 30-40 minuti, poi si taglia a metà e si eliminano i semi ed i filamenti centrali. Poi, con una forchetta, si estrae la polpa filamentosa.
La zucca ha un leggero sapore di castagna, i filamenti rimangono piacevolmente al dente. Io l’ho condita con burro, parmigiano, noce moscata e origano secco. Una delizia. In rete si trovano svariate ricette, tra cui anche con il classico sugo alla bolognese. Credo che sia più d’effetto agli occhi che al palato. Io ho voluto assaporare il gusto puro di questa curiosità.
Presumo che in Italia sia altrettanto difficile trovarla, ma ho scovato in rete un sito dove si possono comprare i semi. Magari l’anno prossimo avrete le zucche spaghetti nel vostro orto!

Zucca spaghetti

Commenti

64 Responses to “Che spaghetti sono?”
  1. Castagna e Albicocca scrive:

    Alex, tu stupisci sempre…Avevo mangiato gli spaghettini di zucca tantissimi anni fa ma me ne ero completamente scordata!

    By Castagna

  2. lefrancbuveur scrive:

    very original

  3. Alex e Mari scrive:

    *cari tutti, non date la colpa a me se poi i vostri balconi saranno sommersi di zucche spaghetti :-))

    Buona giornata a tutti
    Alex

  4. laGallinainCucina scrive:

    Che meraviglia!
    Mi piacerebbe tanto questa zucca, chissà che gusto!
    Bellissime le foto sulle zucche.
    baci

  5. Nepitella scrive:

    ciao Alex! ieri ti avevo lasciato un commento che si deve essere perso nei meandri della rete:D
    Mai sentito di questa zucca, ora però mi hai fatto venir voglia di cercarla…
    Un abbraccio

  6. Pippi scrive:

    conosco un tipo di zucca che si trasforma in carrozza ma non certo una che si trasforma in spaghetti!!! ;-)
    pippi

  7. Marika scrive:

    Mamma mia che cosa mi perdo!!!! Una come me all’esposizione delle zucche è capace di fare follie … che meraviglia. Però di questo tipo di zucca non ne avevo mai sentito parlare, do un’occhiata al sito così magari quando convinco mio suocero a piantarla!
    Marika

  8. Jelly scrive:

    Ciao! Ho lanciato un blog event. Se ti va, vieni a vedere di cosa si tratta!

  9. NADIA scrive:

    Che cosa meravigliosa! E poi io adoro la zucca, poi se condita in modo semplice e con la noce moscata trovo che sia una cosa davvero unica nel suo genere!
    Ma ha davvero un retogusto di castagna? Mmmm che bontà!

    Nadia – Alte Forchette –

  10. salsadisapa scrive:

    :-O strabiliante… mai sentito parlare di questa zucca: è interessantissima! sei sempre una fonte inesauribile di novità e delizie :D grazie!

  11. Viviana scrive:

    curiosisssssima di provarla! sono d’accordo con te, anche io l’avrei assaporata così, in maniera semplice così da non coprirne le particolarità.. anche perchè, una zucca che aspetterò per un anno nell’orto, si deve assolutametne rispettare!! un bacione grandissimo e grazie perchè ci fai sempre conoscere un sacco di cose nuove! smackk

  12. Staximo scrive:

    Anche io la conoscevo solo come “capelli d’angelo” in versione dolce. L’ho mangiata in Spagna e in valigia avevo anche portato a casa una zucca spaghetti presa al mercato. Ho provato a tramutarla in marmellata ma con risultati davvero scarsi. Per cui se “qualcuno” avesse la ricetta sarebbe gradita… sprando di ritrovare la zucca (assai remota come ipotesi, temo)

  13. Cuocapercaso scrive:

    Fantastici…mai vista questa zucca… TU lo sai che adesso parte la ricerca anche qui in Italia, vero??? ;-))

    Grazia

  14. lavaterra scrive:

    Mit Butter und Parmesan ist der Spaghettikürbis ein richtiges Festessen.

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten