Vellutata di barbabietole, limone e cren/wasabi

Scritto il 10 febbraio 2009 | 39 Commenti

Vellutata di barbabietole

Giuro, il rosso delle foto non è ritoccato. Questa vellutata di rape rosse ha un effetto cromatico non indifferente e in questi giorni grigi ho bisogno di un po’ di colore almeno nel piatto.
È la prima volta che compro le barbabietole fresche e non quelle precotte sottovuoto. Avevo adocchiato da tempo questa ricetta e sapevo che dei cari amici appassionati di cucina l’avevano già provata … e approvata. La zuppa acquista il suo particolare e ottimo sapore solo dopo l’aggiunta del succo di limone e del cren (potete usare anche del wasabi), prima fa abbastanza schifo :-))) Le quantità di cren/wasabi potete aumentarle o ridurle a piacere, ma vi assicuro che più ne mettete e più è buona la zuppa.
Io l’ho mangiata calda, ma nella ricetta si consiglia di provarla anche ghiacciata.

Ingredienti per 4 persone

  • 4-5 barbabietole fresche (ca. 600 gr)
  • 2 patate farinose (ca. 200 gr)
  • 1 limone non trattato
  • 1 litro di brodo di pollo o vegetale
  • 3-4 cucchiaini di cren o pasta di wasabi
  • sale, pepe
  • qualche filo di erba cipollina
  • 4 cucchiai di panna liquida (facoltativo)

Cuocere le barbabietole in acqua salata per ca. 40 minuti. Fare la prova dello stecchino – devono risultare molto morbide. Sbucciare le patate e cuocerle separatamente. Intanto portare ad ebollizione il brodo.
Sbucciare le barbabietole (consiglio vivamente di usare dei guanti usa e getta!) e tagliarle a da pezzi. Tagliare a pezzi anche le patate. Mettere la verdura nel brodo e frullare il tutto. Aggiungere la panna (facoltativo), 3-4 cucchiai di succo di limone, il wasabi/il cren, sale e pepe e la buccia grattugiata del limone. Mischiare bene e guarnire con qualche filo di erba cipollina.

Vellutata di barbabietole

Ricetta leggermente modificata tratta da: Würzen, B. Matthaei, GU, S. 97

Commenti

39 Responses to “Vellutata di barbabietole, limone e cren/wasabi”
  1. astrofiammante scrive:

    io le mangio crude e tagliate con la mandolina, mi piacciono di più che cotte….magari le posterò, intanto complimenti a te,bacio!

  2. Fra scrive:

    Io adoro le barbabietole, ma quest’anno nonostante il mio impegno non le sto trovando :(((( e quelle sottovuoto non mi soddisfano per nulla
    Questa zuppa oltre al bellissimo colore deve avere un sapore molto interessante con il dolce delle barbabietole che si fonde all’aspro del limone e al piccante del cren
    WOW davvero interessante
    Un bacio
    fra

  3. Saretta scrive:

    Che meraviglia Alex!Pare un passato di fragola!:)
    ci vuole, eccome, un po’ i colore e questa è un’idea favolosa!
    bacione cara

  4. SiLviA scrive:

    wow! che bellissimo colore!! Non amo tanto le barbabietole, ma devo dire che questa zuppa è davvero invitante!! ciao, a presto! S.

  5. Erborina scrive:

    Mamma mia che meraviglia!! io ho cercato dappertutto le barbabietole fresche perchè c’era un numero di Donna Hay dove le facevano in tutti i modi… niente, non sono stata fortunata. Continuerò la mia ricerca ;)

  6. Onde99 scrive:

    Ti giuro che la seconda foto, quella in cui l’estremita del filo di erba cipollina affonda leggermente nella cremosità della zuppa rossa, è incantevole!

  7. pinguil scrive:

    rimango spesso senza parole davanti alle tue “creature” o “creazioni” che dir si voglia!!!

  8. Snooky doodle scrive:

    che bel colore che a questa zuppa. l ideale per San Valentino :)

  9. Lisa scrive:

    che bei colori, sei davvero bravissima!!!! assicuri il risultato? non riesco ad immaginare il sapore!!!

  10. Virginia scrive:

    Alex, è meravigliosa…le rape al naturale non le mai prese nemmeno io!!

  11. Elga scrive:

    E’ bellissima! Mi piacerebbe provarla fredda con taaaanto wasabi!!

  12. Francesca scrive:

    Che beltà.. un sole rosso direi.
    ma il rosso sai che è eccitante, poi non ti addormenti! suggerisco i prossimi piatti vertano sul blu…:) che so seppie +..?

    un abbraccio tenero,

    f.

  13. Elisa scrive:

    Beh… il rosso è sicuramente molto invogliante!

  14. Susina strega del tè scrive:

    Questa foto è uno spettacolo….mi piacciono moltissimo le barbabietole, ho provato una volta a farne una zuppa ma il colore è diventato rosastro, colpa della panna credo, era anche un pò troppo dolciastra, quindi devo assolutamente provare la tua!!

  15. ღ Sara ღ scrive:

    oddio che meraviglioso colore!! è fantastico!! ne sai una più del diavolo!!!!

    bellissima davvero questa vellutata e di grande effetto!!

  16. twostella il giardino dei ciliegi scrive:

    Sei sempre fonte inesauribile per appetitosi primi piatti a base di verdura, frutta … allegria e vitamine :-) bacione
    ps. aspetterò le rape rosse fresche dell’orto per la zuppa in tecnicolor!!!

  17. lenny scrive:

    Vien voglia di tuffarcisi dentro, per assorbirne tutte le vitamine e le proprietà benefiche.
    La barbabietola fresca è tut’altra cosa, da quella precotta: solo una volta sono riuscita ad assaggiarla, molti anni or sono, spinta dalla curiosità e coinvolta dal colore intenso.
    Ciao

  18. maite scrive:

    è bellissima, giuro! che detto da un che detesta le rape rosse per colpa della mensa della scuola elementare un tantino rigida (sic!) che ha frequentato e mai dimenticato… è un’affermazione seria. Complimenti!

  19. Eva scrive:

    Ich liebe Rote Bete (seit ich die Rach-Zubereitung kenne) und deine Suppe sieht so wunderbar aus, dass sie mit Sicherheit nachgekocht wird – einfach klasse!!

  20. sciopina scrive:

    mai comprate fresche..anche perchè in italia nn mi sebra che ci sia molta disponibilità. la foto sono strepitose!

  21. la frenk scrive:

    chissà se riuscirò a convertire gli abitanti di questa casa al consumo di barbabietola con questa tua vellutata… l’ultima foto mi ha lasciato lunghi secondi a bocca aperta davanti allo schermo… sei sempre più brava :-)

  22. comidademama scrive:

    W-O-W! Non ho parole!

  23. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    Grazie care!!

    *Astrofiammante, proverò a mangiarla anche cruda. In effetti mi chiedevo se si potesse … mi hai dato conferma

    *Francesca, non ci crederai, ma mentre tu mi scrivevi io stavo pulendo i calamari! E devo dire che stanotte ho dormito un po’ meglio :-))

    *Maite, anche io ho dovuto superare un trauma infantile, ma ti assicuro che l’aggiunta del limone e del cren aiuta ad imparare ad amarle!!

    *Eva, ich kenne die Rach-Zubereitung gar nicht, aber ich werde jetzt mal recherchieren! Du hast mich neugierig gemacht

    Buona giornata a tutti,
    Alex

  24. Lydia scrive:

    Questa vellutata mi ha fatto venire il buon umore

  25. Camomilla scrive:

    Adoro il sapore del cren, che ho imparato a conoscere durante un week end a Trieste, e della barbabietola, non so come siano insieme, ma mi hai mosso una certa curiosità!
    Come sempre rimango incantata dalle tue foto…
    Baci

  26. elisabetta scrive:

    mette allegria solo a guardarla :))

  27. Ciboulette scrive:

    non avrei mai peensato che il rosso fosse ritoccato, tu non ne hai bisogno!
    MA come ha fatto a venire rosso scarlatto ancziche’ fucsia???

    Complimenti per il coraggio….io ricordo ancora il cattivo odore di quelle poche volte che le ha comprate mia mamma crude!Un bacione :)

  28. fiore_labs scrive:

    Sono rimasta incantata…. meravigliosa, e penso anche buonissima!!!
    un baciotto
    fiore

    ps.. grazie per le info!

  29. Nirvana77 scrive:

    fantastiche.. le tue foto sono sempre splendide… ormai sono diventate il mio appuntamento quotidiano :o) e mi mettono di buon umore!!! :o)
    Posso chiederti un consiglio visto che le tue ricettine etniche mi piaciono da morire? Per stasera ho delle fettine di lonza e vorrei farle con verdurine e riso basmati o noodles… hai qualche dritta???
    Bacio!

    Fedra

  30. i dolci di laura scrive:

    ricetta molto particolare, foto splendide! :)

  31. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    Grazie, sono contenta che questo colore porti un po’ di allegria!

    *Ciboulette, il colore era proprio rosso scarlatto. Ho aggiunto due cucchiai di panna che forse hanno schiarito leggermente il colore naturale

    *Fedra, potresti fare un sughino con pasta di curry e latte di cocco. Ce lo vedo molto bene con il maiale, le verdurine e il riso basmati

    Ciao
    Alex

  32. Nirvana77 scrive:

    ma dai, bell’idea! Lo sapevo :o)
    ma nel senso che cuocio insieme maiale, sughino e verdurine? o che lo aggiungo alla fine su maiale e verdurine? (lo so, adesso mi odierai… :o) )

    Fedra

  33. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    *Fedra, allora, o fai una cosa secondo il metodo classico del thai-curry (tipo qui, ovvero metti prima a scaldare un po’ latte di cocco con la pasta di curry, poi ci aggiungi la carne a pezzetti, poi le verdure e infine di nuovo latte di curry.
    Oppure, se vuoi lasciare intere le fettine di lonza, ti consiglierei di cuocerle a parte e in un’altra padella fai sughino con le verdure da aggiungere alla fine alla carne.

    Ciao
    Alex

  34. anna scrive:

    Ho mangiate tantissime barbabietole quando avevo l’anemia sideropenica, sì lo so sono un catorcio, da allora non ne ho più messa in bocca una! Però il colore di questa zuppa mi piace molto, la preparerei solo per fotografarla :D
    Baci
    Hai usato il nuovo obbiettivo o no?

  35. Nirvana77 scrive:

    Grazie, davvero :o)

    Fedra

  36. Pippi scrive:

    mai provato le rape crude….cioè anch’io le ho sempre comprate già cotte, questa vellutata ha davvero un colore spettacolare!

  37. brii scrive:

    buon giornooo alex!!!
    mi piace la barbabietola..cruda, cotta in tutte i modi..ho perfino fatto un chutney! :)))
    bonoooooo!!!
    buonissima giornata!
    baciusss doppius!

  38. Cobrizoperla scrive:

    che colore! deve essere buona per forza. ;-) questa aggiunta di limone e wasabi mi intriga davvero!

  39. Cianfresca scrive:

    le barbabietole non fanno proprio parte della nostra dieta quotidiana.. ma perchè no?! Si prova tutto soprattutto se così interessante e colorato

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten