Tutto aceto

Scritto il 26 aprile 2009 | 47 Commenti

Aceto a tavola

Sabato ore 13: incontro a Venningen sulla Strada del Vino nella famosa acetaia “Doktorenhof“. Ci aspetta un cortile da sogno. Diamo un breve sguardo al negozio pieno di bottiglie e flaconi di aceti da cucina, aceti balsamici da aperitivo e digestivi, senape e cioccolatini all’aceto. Perfino i quadri sono a base di aceto. Non ci sembra vero. Inizia la visita guidata nelle cantine e per l’occasione dobbiamo indossare delle mantelle nere. Scendiamo nelle cantine e inaliamo il fortissimo odore di aceto. Impariamo a conoscere la sua storia e le sue proprietà benefiche. Al termine della visita passiamo alla degustazione di cinque aceti da aperitivo accompagnati da pane all’aceto e cioccolatini (ovvio, sempre all’aceto). Particolari, anzi particolarissimi. Alcuni troppo dolci per i miei gusti, ma per me che sono allergica all’alcol l’aceto da aperitivo è finalmente una valida alternativa. Ne acquisto uno allo zenzero, davvero speciale.
Termina la prima parte del workshop che i miei amici ed io aspettavamo impazienti da mesi.
Ci spostiamo di 40 km, a Mannheim, dove inizia in questa scuola di cucina un corso che prevede quattro portate cucinate con quattro particolarissimi aceti dell’acetaia appena visitata. Che dire, mi sono divertita da morire, ho imparato un sacco di cose, conosciuto gente simpatica, mangiato da sballo. Sicuramente non sarà l’ultimo corso di questo tipo.
E ora segue un post fotografico chilometrico, sorry :-)


Doktorenhof
Entrata
Brunnen
Io e Julia
Courtesy of Bernd W.

Cantina

La cantina – Der Keller

Degustazione
La degustazione – Die Essigprobe

Figurina

Aceti
Il negozio – Der Verkaufsladen

Ingredienti
Nella scuola di cucina – In der Kochschule

coniglio e coltelli

Coltelli

Come disossare il coniglio

Preparazione insalata

I ravioli

Preparazioene dei piatti

Preparazione dessert

Il menu

1. Insalata mista con aceto balsamico dei quattro ladroni, filetti di coniglio e pesto di rucola
2. Ravioli alle erbe selvatiche con ripieno di verdure su letto di fagiolini con schiuma di aceto Casanova
3. Filetti di triglia con pesto di peperoni gialli ed insalata mista condita con aceto ai fiori d’arancio
4. Lasagne di cioccolato con mousse di castagne, salsa al cappuccino e aceto alla vaniglia

Tutti a tavola
Buon appetito!

Commenti

47 Responses to “Tutto aceto”
  1. Castagna e Albicocca scrive:

    Bellissime foto come sempre…che belle le mantelline, sembrava un po’ atmosfera tipo HArry Potter.. :-))
    E quante cose buone che avete preparato al corso di cucina!
    Immagino sia stato proprio un sabato fantastico!
    Un abbraccio!
    Castagna

  2. Giò scrive:

    che meraviglia, una giornata da sogno!

  3. Kitty's Kitchen scrive:

    Che bella giornata deve essere stata le foto sono bellissime come sempre! Buona serata

  4. Eva scrive:

    Hallo Alex,

    hilfst du mir ein wenig auf die Sprünge, wo das war und was du/ihr da gemacht habt?

    LG Eva

  5. Ady scrive:

    Tutto meraviglioso Alex, la location, il menù…mi incuriosisce molto la lasagna di cioccolato abbinata all’aceto…
    molto interessante…un abbraccio!

  6. lenny scrive:

    Bello il bicchiere da degustazione e magnifico tutto il resto!!!!
    Avevo letto qualcosa sul cioccolato da aperitivo e dopo averlo speriemntato, devo dire che è niente male :-))

  7. Sere scrive:

    che spettacolo… che giornata…che sole!
    Come sempre mi hai fatto pensare di esser li con le tue immagini!
    Un abbraccio

  8. JAJO scrive:

    E questo sarebbe il post fotografico chilometrico ?!? Ne avrei viste altre 1000 di foto così: tu ci prendi in giro !!! Sei una fotografa professionista e non ce lo vuoi rivelare :-D
    Stavolta (oltre alle bellissime atmosfere) sei riuscita a rendere affascinante anche una tavolata di insalate :-O
    Sei sempre più brava e questo blog diventa sempre più bello !!!!
    Grazie per tutte le emozioni che ci trasferisci, Mein Liebes !!!

  9. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    *Castagna, Giò, Kitty,
    grazie, la giornata non poteva essere più bella, mi sono divertita un mondo

    *Eva, diesmal habe ich den deutschen Text ganz am Anfang geschrieben. Unter der italienischen Einleitung findest du eine kurze Beschreibung mit den jeweiligen Links der “Locations” :-) Es war ein toller Tag

    *Ady, quando ho inizialmente letto “lasagna di cioccolato” avevo pensato ad una classica con la pasta, invece questa è stata proprio simpatica e offre spunto per tante altre ricette

    *Lenny, i bicchieri erano stupendi, costicchiavano anche un po’ però. Provai l’aceto da aperitivo tanti anni fa ad un ricevimento e da allora ho avuto il desiderio di visitare questa aceteria che poi è proprio a pochi chilometri da dove abito. Ora so dove rifornirmi :-))

    *Sere, è un piacere portarvi sempre con me

    *Jajo Liebes!! Tu mi fai arrossire, grazie. I partecipanti del corso si saranno chiesti perchè fotografassi tutto nei minimi dettagli!

    Baci
    Alex

  10. Genny scrive:

    le foto snoo spettacolari..sembra di sentire il profuo di quei ravioli! e la “gita” deve essere stata proprio paicevole…ma da voi non piove come qui??:DD

  11. comidademama scrive:

    era già bello vedere le foto su flickr, ma qui acquistano un’altra dimensione. Spettacolare.

  12. Lydia scrive:

    Perchè le mantelline nere???
    Allergica all’alcool, maddai, io sono completamente astemia, invece.

    Bellissimo reportage, come al solito.

    Un abbraccio

  13. Elga scrive:

    Sono molto suggestive queste immagini! Aggiungo questa chicca fra i post da visitare un giorno, si sa mai che con il camper si capiti da quelle parti…:)) Bacio buona giornata!

  14. maite_i calicanti scrive:

    bellissimo alex! bellisime le foto, bellissima e piena l’atmosfera. Mi incuriosisce molto anche la storia dei quadri con l’aceto… ehm…

  15. Ciboulette scrive:

    Sorry..e’ davvero una sofferenza infatti guardare le tue foto…. :))

    Vi hanno insegnato a disossare il coniglio??? MItico! :)

    BEllissimo cortile, l’atmosfera che hai descritto, i piatti preparati….e quelle mantelle nere a me evocano il Barile di Ammontillado di Poe :P

    Un abbraccio!

  16. iLa scrive:

    Intrigante questo corso di cucina e poi l’aceto per aperitivi mi piacerebbe assaggiarlo! Perché scusarsi per il post fotografico lungo, le tue foto sono sempre un piacere da vedere e punto d’ispirazione. Sai sempre cogliere momenti e spunti davvero interessanti.
    Buona settimana!
    iLa

  17. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    *Genny, per ora abbiamo avuto una fortuna incredibile con il tempo. Da Pasqua che ci sono delle giornate splendide. Non ho dimenticato la tua mail … sto solo rispondendo alle mail per ordine e provvederò prestissimo :-))

    *Comida, almeno qui sono nel giusto ordine di apparizione :-) Grazie carissima

    *Lydia, le mantelline nere sono quelle dei medici del tardo Medioevo, nel periodo della peste nera. Portavano queste mantelline e delle maschere dal naso lungo (come quelle del carnevale di Venezia. In questo naso mettevano dei fazzoletti imbevuti di aceto. E l’aceto comunque aveva un’azione disinfettante e antibatterica.
    Le mantelline hanno contribuito a rendere l’atmosfera ancora più autentica :-)

    *Elga, beh se capitate da queste parti però ti fai viva eh?!

    *Maite, i quadri a base di aceto (ottimo conservante) li ha fatti proprio il proprietario dell’acetaia. Se ti interessa ti posso mandare un-due foto dei quadri che ho fotografato.

    *Ciboulette, è che quando preparo il post con tutte quelle foto (ed è già difficile sceglierne alcune e scartarne altre) mi sembra di esagerare con la quantità di foto. Grazie …. la prossima volta non mi scuso più :-)))
    Infatti sono contentissima di aver imparato a disossare il coniglio (almeno la parte centrale). Mica tanto facile!

    *Ila, come dicevo a Ciboulette … ok, non mi scuso più :-))

    Ciao
    Alex

  18. Saretta scrive:

    Sono letteralmente estasiata…tu abiti davvero nel apese delle favole!!!!Grazie x ogni volta che condividi con noi queste meraviglie!
    bacioneee

  19. Kja scrive:

    Parlami dell’aceto alla vaniglia, nel senso che penso potrebbe iniziare come una fiaba con “c’era una volta” :)
    Bellissimo post sia per le immagini, stupende, sia per l’energia e l’entusiasmo che hai trasmesso :)

    Chiara

  20. Eva scrive:

    Sorry, Alex, das ist mir jetzt peinlich…das habe ich total übersehen! :-(

    Klingt nach einem wunderbaren Erlebnis!

  21. desperate.houseviz scrive:

    alex, le foto sono tutte splendide e già le avevo viste ieri sera su flickr, ma ci sono due cose di cui mi sono innamorata pazzamente:
    i bicchierini da degustazione e i coltelli… ho tentato di prenderli dal monitor ma non ci riesco!

    sgrunt!

    baci e complimenti
    come sempre delle foto che ci portano con te!

  22. Onde99 scrive:

    Alex, cara, questo post mi incanta… Dimmi una cosa: ho letto che si trova sulla strada del vino, è molto lontano dal confine francese? E’possibile semplicemente visitare il posto, acquistare gli aceti (voglio quello alla vaniglia!!!), anche se non organizzano corsi? Come sai, quest’estate ho in programma un viaggio in Alsazia e Lorena, l’idea è di allungarsi verso Heidelberg e vorrei capire se è il caso di fare una capatina anche lì…

  23. Cuoche dell'altro mondo scrive:

    *Saretta, magari fosse davvero il paese delle favole. Ci sono posti meravigliosi, ma anche tanti ma

    *Kja, l’aceto alla vaniglia non l’ho provato allo stato puro, solo nel dessert. A me è piaciuto molto quello ai fiori d’arancio. Ma ne hanno una quantità infinita, uno più particolare dell’altro

    *Eva, das braucht dir nicht peinlich zu sein :-)) Es passiert schnell, dass man etwas überliest und normalerweise habe ich ja keinen deutschen Text zu meinen Ausflügen geschrieben.
    Es war wirklich ein Erlebnis

    *Desperate h., sono proprio filigrani. Durante la degustazione una signora si è alzata e ne ha spatasciati in terra alcuni … argh

    *Onde, no non è lontano. Da Venningen, luogo dell’acetaia, a Heidelberg sono ca. 50 km. Da Strasburgo a Venningen esattamente 100 km. Mi informo sugli orari di apertura dell’acetaia e ti faccio sapere.

    Ciao
    Alex

  24. maite_i calicanti scrive:

    sì, sì, sì! grazie alex, così magari le metto insieme agli esperimenti sulla fillo-pasta-pittura

  25. Dada scrive:

    Post fotografico da sballo, ci fai un po’ sognare questa giornata speciale…

  26. franci scrive:

    Bellissima esperienza e posti da favola!!!
    un abbraccio

  27. Lisa scrive:

    Alex hai visitato il mio paradiso!!!! Ti invidio un sacco, non so cosa darei per fare una degustazione di aceto…..io lo AMO tantissimo, davvero!

    Sembra stupendo anche il corso…complimenti foto sempre strepitose!!!
    Lisa

  28. Isafragola scrive:

    Che meraviglia Alex! Mi unisco al coro di chi di foto ne avrebbe viste altre mille (se vuoi fare un altro post…). Mi segno il nome dell’acetaia per gli amici tedeschi, chissà mai che un giorno…Adoro l’aceto e per fortuna i miei suoceri lo fanno in casa e non devo comprare quello industriale che ha tutto un altro gusto…

  29. Mariù scrive:

    Alex, che meraviglia!
    E dici anche ‘sorry’ per il chilometri di foto? Ce ne vorrebbero ancora e poi ancora, altroché!
    Che belli i bicchierini nel gruppo di foto “degustazione”!
    Un bacio!

  30. Onde99 scrive:

    Grazie, allora aspetto notizie. Per gli orari di apertura credo di averli visti anche sul sito, se mi dici che non è distante da Heidelberg potrei pensare di farci una scappata!

  31. Sandy scrive:

    Fantastiche foto Alex!!!

  32. Onde99 scrive:

    NB: Scusa ancora la raffica di domande, ma mi daresti un consiglio su quanto rimanere a Colmar, considerato che vorrei: visitarla, fare un po’ di shopping enogastronomico, andare al negozio delle marmellate nella città vicina e fare un tratto della strada del vino? Quante notti mi conviene prenotare a Colmar?

  33. Fra scrive:

    Adoro i tuoi post fotografici!!!! Il corso deve essere stato davvero interessante, personalmente sono profandamente ignorante in fatto di aceto….ma che cos’è l’aceto da aperitivo?!?!?
    Un bacione e grazie ancora per il bellissimo tour virtuale
    fra

  34. Susina strega del tè scrive:

    Ma che bellissime fotoooooooooo!!!!!!!!

  35. giulia scrive:

    io starei ore a guardare le tue foto quindi… NON TI SCUSARE!!!!! Bellissimi posti!!! e bellissimi piatti!!!!
    Un bacione giulia

  36. Silvia scrive:

    Ciao Alex,
    mamma mia che meraviglia! …Le tue foto, questa gita/corso, il menu,l’atmosfera che si percepisce.. viene proprio voglia di venire li a fare la stessa esperienza. E, nonostante io sia più “salata” che “dolce” le lasagne di cioccolato mi hanno proprio colpito… che novità! Brava, grazie per questo post, bacioni!
    Silvia

  37. twostella il giardino dei ciliegi scrive:

    Strepitoso!!! Se hai ancora qualche chilometro per questo post io continuo …
    :-)

  38. Staximo scrive:

    Bellissime esperienze entrambe. L’acetaia poi mi incuriosisce molto, oltretutto io sono molto ignorante anche in questa materia. Pur avendo Modena a pochi chilometri non ne ho mai visitata una. Devo ammettere che il balsamico però non mi piace molto, tutti quegli aceti che hai citato tu invece li assaggerei volentieri: mi paiono incredibili!

  39. SiLviA scrive:

    che belle foto, Alex! Come sempre ci fai vedere dei posti fantastici! a presto! S.

  40. Artemisia Comina scrive:

    uhm, tra un po’ cambierai mestiere ;)

  41. Viviana scrive:

    Il corso di cucina lo tenevi tu tesoro? No perchè la bellezza dei piatti che hai fotografato mi riporta molto alla bellezza delle tue delizie!
    un baciooooo

  42. Camomilla scrive:

    Alex sono rimasta incantata, quell’acetaia sembra un luogo magico! Deve essere stato molto interessante anche per il corso di cucina… non sai cosa darei per fare un’esperienza del genere!
    Foto come sempre superbe… che te lo dico a fare ;)
    Un abbraccio!

  43. NIGHTFAIRY scrive:

    Meravigliosoooooooooooo!!!

  44. Adrenalina scrive:

    Location fantastica, sublimata dai tuoi scatti colmi di poesia!! Vorrei essere venuta anche io con te in quel posto fantastico!! Quasi sono svenuta nel vedere l’aceto alla vaniglia!!!
    Bacioni tesora :*

  45. Petra aka Cascabel scrive:

    Sicher ein fantastisches Erlebnis! Den Doktorenhof haben wir auch schon besucht – beim Einkaufen dort hat man wirklich die Qual der Wahl…

  46. enza scrive:

    che spettacolo…

  47. Mammazan scrive:

    Ecco un altro di quei post che adoro!!
    Un bacio!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten