Biscotti di mandorle all’anice e limone

Scritto il 1 dicembre 2010 | 39 Commenti

Mentre fuori impazza una bufera di neve, io sono contenta di starmene a casetta e sforno biscotti a tutto spiano. Volevo dei biscotti non troppo dolci, dal sapore natalizio ma non troppo, al limone e adatti alla colazione. La ricetta perfetta me l’ha fornita, come al solito, Cynthia Barcomi, di cui è già uscito il secondo libro di ricette dolci. Potevo non comprarlo? Ecco, infatti. Ho modificato leggermente la ricetta originale aggiungendo anche del succo di limone (oltre alla buccia) e i semi di anice (e non solo l’anice in polvere). Il risultato è ottimo, la consistenza è perfetta. Si conservano a lungo in una scatola di latta.

Ingredienti per ca. 30 biscotti

  • 250 gr di farina
  • 1,5 cucchiani di lievito per dolci
  • 150 gr di zucchero
  • una presa abbondante di sale
  • 1 cucchiaino di anice in polvere
  • 2 cucchiaini di semi di anice
  • 60 gr di burro fuso
  • 2 uova
  • la buccia e il succo di un limone non trattato
  • 100 gr di mandorle tritate

Mischiare la farina, il sale, lo zucchero e l’anice. In un recipiente separato mischiare il burro fuso con le uova, la buccia ed il succo di limone. Unire gli ingredienti liquidi a quelli asciutti e amalgamare il tutto. Aggiungere le mandorle e impastare a mano. Se l’impasto è troppo appiccicoso aggiungere ancora un po’ di farina.
Dividere l’impasto in due parti, formare due filoni lunghi ca. 22 cm e larghi 6 cm e disporli non troppo vicini su una placca rivestita di carta da forno. Cuocere nel forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti. Fare poi raffreddare i due filoni per circa 20 minuti.
Tagliare i filoni diagonalmente in fette da 1,5 cm di spessore. Disporre i biscotti sulla placca da forno.
Infornare a 170°C per altri 7 minuti. Girare poi i biscotti e informare per altri 6-8 minuti. Far raffreddare completamente prima di conservarli in una scatola di latta.

Ricetta leggermente modificata tratta da: C. Barcomi: Backen – I love baking, Mosaik bei Goldmann

Commenti

39 Responses to “Biscotti di mandorle all’anice e limone”
  1. Reb ha detto:

    Esiste lo stalking biscottifero???? Rifo anche questi, assolutamente guilty nel caso, anzi schuldig :D

  2. lydia ha detto:

    Se facessimo il gioco del “se fosse” e mi chiedessero se Alex fosse un fiore, io risponderei la lavanda e se mi chiedessero se Alex fosse un seme direi l’anice.
    Bacioni

  3. Christina ha detto:

    Das wäre mal ein gutes Zwischengebäck neben all den pappsüßen Weihnachtsplätzchen, die ich wahrscheinlich in nächster Zeit noch backen werde. ;-)

  4. sallly ha detto:

    Vorrei avere questi splendidi biscotti, ammiro sempre le tue foto, mi piacciono le tanto tanto tue ricette….ma la cosa che vorrei ancor di piu’ in questo momento è la tua neve!!!! Ne vado pazza e poi mi piace moltissimo l’immagine che ci hai regalato, bufera fuori e forno caldo e profumo di biscotti dentro, aggiungerei qualcosa di caldo e profumato da bere e tutto sarebbe perfetto!!

  5. Elvira ha detto:

    nooo stavo per scrivere che non riesco a farmi piacere l’anice e poi ho letto il commento di Lydia….mi dissocio!! :))

    Quando i biscotti sono davvero bis-cotti mi piacciono ancora di più :)

    • lydia ha detto:

      Elvi, anche a me non piace l’anice e non impazzisco per la lavanda, però se dovessi associare Alex a 2 gusti non so perchè la assocerei a questi, ma mica vuol dire che Alex non mi piaccia o non mi faccia impazzire. Io adoro Alex!!!!
      Bacioni a te

      • Alex ha detto:

        :DD Concordo per la lavanda, ma se dovessi associarmi ad una spezia o un seme sarebbe il cardamomo.
        E io vi adoro entrambe :-)

        • artemisia ha detto:

          a me piace la lavanda, l’anice, il cardamomo….e perfino il coriandolo fresco (qui tocco un tasto delicato, lo so) ed ecco, quell’acidino frizzantino lo vedo un po’ in lydia e un po’ in elvira, insieme al timo limone, mentre alex profuma di maggiorana, rosmarino, cannella….

  6. genny ha detto:

    questi alex li faccio sicuramente! che buoni….

  7. Aurelia ha detto:

    Il profumo dei tuoi biscotti, fuori tutto bianco e silenzioso, una tazza di tè…e chiacchierare insieme:
    Sarebbe perfetto
    Un bacio Alex
    Aurelia

  8. Paule ha detto:

    Wenn einem beim Lesen schon das Wasser im Munde zusammenläuft und einem das Nachmachen in den Fingern juckt, kann es sich nur um ein tolles Rezept handeln. Und die traumhaften Fotos unterstreichen dies! Ganz toll!! LG

  9. Diletta ha detto:

    Anche io li faccio ma senza anice perchè da quando sono grande non è più un gusto amico….mi ricordo invece che da bimbetta divoravo i ghiaccioli all’anice…

    Un sorriso bis-cotto,
    D.

  10. daniela ha detto:

    Alex, tu non lo sai ma questi sono I biscotti per me.
    Da piccina i miei mi portavano in una sala da tè che ancora esiste, di quelle un pò ottocentesche, con gli specchi antichi alle pareti e il velluto cremisi su sedie e divani. Avevo il permesso, in inverno, di prendere la cioccolata calda, con la panna più aerea che ricordi, e questi biscotti all’anice.
    Li adoro da allora.
    Una madeleine in piena regola, come vedi! Un abbraccio e grazie!!

  11. colores ha detto:

    sei il massimo Alex! ogni volta che vedo un tuo post mi scappa l´acquolina in bocca…. e io piangoooooooooo:-)))) vorrei provarli proprio adesso! un bacione e grazie per la ricetta!

  12. cat ha detto:

    Questa è istigazione a delinquere!
    Ho i polpastrelli che friggono…mi arrendo, mi sa che il biscottamento lo incomincio già ‘stasera.
    Evviva l’anice, (il profumo di questi biscotti è inconfondibile!) che divide come un credo politico: o la ami o la detesti.
    saluti, il cat

  13. Daisy ha detto:

    Mamma mia se devono essere buon questi biscottini…perfetti per questo inzio d’avvento!!!!!
    un abbraccio,de

  14. Susa ha detto:

    Ganz ähnliche Biscotti kenne ich auch aus Griechenland (mit Walnüssen und Sesam letztes Jahr hier verbloggt: http://www.monambelles.de/brot-geback-945-griechischer-zwieback.html; mit Schocki und Mandel erst gestern gebacken), dort werden sie zum Frühstück gegessen und schmecken himmlisch!

  15. babs ha detto:

    alex splendida splendente :)
    mi mancavano i tuoi biscotti!
    un bacio
    b

  16. Sissa ha detto:

    Sai…. Questa cosa dell’anice sui biscotti mi piace eccome! L’ho provata sulle cimbelline al vino seguendo la tua ricetta e da allora mi chiedevo come poter riutilizzare questi semini nei dolci.. Grazie dell’ulteriore spunto biscottifero!
    Buona serata..
    Sissa

  17. manu e silvia ha detto:

    Ciao! Eh brava che stai a casa la calduccio a sfornare queste delizie! I tuoi biscotti devono avere un profumino davvero insolito, lanice in cucina ci piace particolarmente, sia nel dolce sia nel salato. L’aggiunta delle mandorle dona poi una paicevole nota croccantina che non guasta.
    baci baci

  18. carlotta ha detto:

    Alex, questi biscotti verranno preparati dalla sottoscritta il più presto possibile! intanto goditi la tua bella nevicata! un bacio

  19. Magdi ha detto:

    Ich habe momentan sehr wenig Zeit und habe erst jetzt gesehen, wieviele schöne Rezepte (und Fotos!) du in letzter Zeit gebloggt hast. Meine Kekse lagern schon alle für Weihnachten in den Dosen und warten gegessen zu werden. Für nächstes Jahr merke ich mir aber diese wunderbaren Schnitten.

  20. sarah ha detto:

    Sono vergognosamente anice-repellente, ma come dire? Posso sempre ometterlo, ti pare? Fanno una gola…

  21. CorradoT ha detto:

    Non troppo dolci, aromatici, che bellezza!!! Da rifare, assolutamente. Copincollati….

  22. Italiansalaatti ha detto:

    Che biscotti deliziosi! Qua non nevica, ma tra qualche giorno partirò per la Scandinavia, e là (in mezzo alla bufera,appunto) ho intenzione di sfornare un bel po’ biscotti e torte pure io :D
    C´è un premio per te sul mio sito – spero ti faccia piacere!! Secondo me l’hai proprio meritato! :) Buona giornata!

  23. Silvia ha detto:

    In questi momenti vorrei che mi piacesse tutto, ma proprio tutto, anice compreso. Buona neve!

  24. stefania ha detto:

    Sono deliziosi senza alcun dubbio ma le tue foto le rendono unici per quanto sia possibile, brava

  25. FrancescaV ha detto:

    io adoro l’anice, nel dolce come nel salato, figuriamoci se poi lo abbini al limone, un’accoppiata irresistibile. Questi biscotti mi sembrano cotti alla perfezione, ottima ispirazione.

  26. Valeria ha detto:

    una specie di cantucci rivisitati? allora sono ferrata!li provo!!

  27. saretta ha detto:

    Se vuoi mi abbino io all’anice, lo adoro!!!
    Ma…tu credi che in casa mia resisterebbero molti giorni questi biscotti?!

  28. Elisa ha detto:

    Io invece adoro l’anice nei biscotti. Buonissimi i taralli all’anice che ogni tanto prepara mio padre ma mi gusta anche questo abbinamento con il limone :)

  29. cinzia ha detto:

    tra tanti pareri sfavorevoli all’anice (??!) io sono a favore, lo adoro!
    E questi, che nella cottura sono un po’ come i cantucci toscani, mi sembrano una bella variante… copierò ;)

  30. Onde99 ha detto:

    Che bello riprendere le fila del blog dopo alcuni giorni di “scombussolamento” (quello che sai… è andata, fatta, finito, o almeno sospeso, l’incubo) e trovare un vassoio di biscotti profumati!!!

  31. Ursula ha detto:

    Die würden mir jetzt auch schmecken!

  32. MarinaV ha detto:

    Mmmm, anice e limone… proprio i due gusti che il Gatto non ama ma che a me fanno impazzire.
    Me li faccio per colazione anch’io!

  33. silvia ha detto:

    postata da te, presa da lei. non posso non provarla. da lunedì vado di copia.ingolla!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten