Cake al miele, limone e rosmarino

Scritto il 21 gennaio 2011 | 36 Commenti

Tanto che non facevo un cake. Poi ti prendono quei cinque minuti in cui ti metti in testa di fare un dolce veloce, sfogli il libro di riferimento dei cake e scegli in base agli ingredienti che hai in casa, praticamente nulla :-) Ma il limone non manca mai, il miele neanche, il rosmarino è l’unica pianta aromatica sul balcone che sembra resistere a questo inverno. Quindi la scelta è questa. La Chovancova lo ha fatto con il timo. Io poi di testa mia aggiungo anche una manciata di mandorle tritate. E ora non so se dipende proprio dalle mandorle che non erano previste nella ricetta originale, ma la consistenza non è stata proprio quella che mi aspettavo. Forse però dipende dal miele. Sapore buono, anzi molto buono (io metterei ancora più rosmarino la prossima volta). Ma non soffice. Insomma, un cake che nella consistenza ricorda un pain d’épices (ecco, forse è proprio il miele) e che rifarei esclusivamente per la colazione. Per pucciarlo nel latte o nel tè o per spalmarci addirittura sopra un po’ di marmellata (di agrumi?).

  • 250 gr di farina
  • 3 uova
  • 50 gr di zucchero
  • 120 gr di miele (3 o 4 cucchiai abbondanti)
  • 60 gr di burro fuso
  • il succo di due limoni
  • la buccia grattugiata di un limone non trattato
  • 1 manciata di rosmarino fresco tritato
  • 50 gr di mandorle tritate
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato
  • 1 pizzico di sale
  • Imburrare e infarinare uno stampo da cake. In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero ed il miele finché il composto sarà diventato spumoso. Aggiungere poco a poco la farina, il sale, il burro fuso, la buccia ed il succo di limone, le mandorle ed il rosmarino tritato. Mescolare e incorporare delicatamente il lievito ed il bicarbonato. Versare l’impasto nello stampo e cuocere nel forno preriscaldato a 180°C per circa 50 minuti. Lasciar raffreddare prima di sformare.

Fonte: Cakes dolci e salati, Ilona Chovancova, Tommasi Editore

Commenti

36 Responses to “Cake al miele, limone e rosmarino”
  1. zorra scrive:

    Sieht trotz Kompaktheit sehr lecker aus. Ich hätte jetzt gern ein Stück.

  2. colores scrive:

    Ciao Alex, che buona torta , proprio un pezzo di questa lo prenderei al volo adesso!!! con questo freddo che tira!! bacione e buon weekend!

  3. simo scrive:

    Ho anche io quello splendido libro, e questa ricetta ha colpito anche me…morbido e prfumatissimo, ti è venuto uno spettacolo!

  4. Idem… ho anch’io il libro della Chovancova che mi piace un casino sotto il profilo grafico e fotografico ma ho provato una ricetta e il risultato non mi ha soddisfatta totalmente…sarà perché per il plum cake sono affezionata ad alcune ricette collaudate e molto soffici…Cmq ci riprovo con le tue varianti: anche un bel simil-pain d’épices per la colazione mi alletta, eccome! :-) complimenti
    simo

  5. Christina scrive:

    Das klingt ja interessant mit dem Rosmarin und dann trotzdem süß…! So ein Milchfläschchen hätte ich mir heute fast auch gekauft, nur leider waren da schon alle Deckel so ein bisschen siffig, dann hab ich´s gelassen.

  6. anna scrive:

    complimenti! i am love with your website! questa ricetta sembra deliziosa!

  7. Nepitella scrive:

    Bè a vederlo mi sembra perfetto, però mi fido se dici che non era proprio soffice… a volte capita anche a me…che sia invece un problema di lievitazione? Mah!!! Un abbraccio cara e buonissimo we

  8. Alex scrive:

    *Zorra, sehr gerne :-)

    *Colores, finito questo ho appena infornato altri dolcetti. Il tempo invita a starsene in casa a pasticciare

    *Simo, non è proprio morbidissimo, ma buono

    *L’albero della carambola, ho fatto molte ricette di quel libro. Alcune perfette, altre non mi hanno soddisfatto del tutto. Ma lo uso anche solo per farmi ispirare e uso poi gli accostamenti in altre preparazioni

    *Christina, Rosmarin in Süßem liebe ich. Ich werde sicherlich die Kombi nochmal ausprobieren, mit mehr Rosmarin, noch mehr Zitrone und einen fluffigeren Teig

    *Anna, thanks a lot!

    *Nepitella, diciamo che appena sfornato e il primo giorno era morbido al punto giusto, il giorno dopo già più duretto e poi si secca facilmente. Non so se dipende dalla lievitazione o proprio dall’impasto. Dovrei riprovare. Dello stesso libro ho fatto anche questo cake di limone e la consistenza è perfetta: http://fotoefornelli.com/2009/03/un-classico-da-riproporre-lemon-poppy-seed-cake/
    La prossima volta uso quell’impasto lì, ma con il rosmarino

  9. giulia scrive:

    mmmmhhh… Il rosmarino nel dolce… Non ci avevo mai pensato! Ma visto che mi fido del tuo gusto, sarà un accostamento che proverò!!! Grazie per darmi sempre nuovi spunti!!!
    Un bacione grande :* giulia

  10. Magdi scrive:

    Ich warte dann auf deinen fluffigen Teig:) Ich werde heute Schokotorte backen.

  11. Virginia scrive:

    L’avevo fatto anch’io, ai primi mesi di blog e ho scritto le tue stesse osservazioni: tende un po’ a seccarsi, anche per la dose ridicola di burro…
    Cibou poi l’aveva fatto partendo dal mio post e aggiungendo del burro aveva ottenuto un risultato migliore.

  12. saretta scrive:

    Anch’io è una vita che non faccio un cake…e devo riprendere in mano quello tuo buonissimo al latticello!Anche questo però…Un bacio

  13. Milen@ scrive:

    Come dice Virginia, potrebbe essere la quantità di burro ad aver inciso sulla sua “compatezza”, ma per accompagnare un bicchiere di latte va bene così!

  14. cocozza scrive:

    Ma vai spedita come un razzo!!!che buono questo cake!
    bacioni cocozza

  15. Mela scrive:

    Rosmarino!
    Anche io oggi mi sono data ai limoni, ma se avessi letto prima forse mi sarei lasciata tentare dal rosmarino…

    • Cinzia scrive:

      e provare a montare prima il burro a temperatura ambiente con lo zucchero ed aumentare il burro ad almeno la metà del peso di farina, come nei cakes..classici? Faccio la saputella grazie agli insegnamenti di luca Montersino, di cui vedo sempre dei filmati..però questo sembra ottimo!! col rosamrino, poi…originale..

      • Alex scrive:

        Sicuramente bisogna aumentare la quantità di burro per ottenere un risultato più soffice. Aumentare la dose di zucchero, diminuire quella di miele e aggiungere forse anche del latticello. Sperando che non ne esca un pasticcio :-)

  16. Laura.lau scrive:

    Cara Alex, grazie della ricetta, posso chiederti una “consulenza” sui cakes? Non so perché i miei cakes non lievitano mai bene e sono sempre piú o meno un fallimento, eppure ho un buon forno. Mi era venuto il dubbio che la temperatura dovesse essere piú bassa dei 180 ma leggo che tu l´hai cotto a 180. In sostanza non mi lievitano mai bene, e se lievitano un po´ successivamente si afflosciano, coma potrá mai essere? Grazie mille, Laura

    • Alex scrive:

      Io il forno ce l’ho sempre a 180°C e pur non cambiando una virgola nella ricetta, a volte lo stesso cake viene perfetto, altre volte si affloscia come dici tu. Hai provato a cambiare lievito? E una volta cotto, prova a spegnere il forno e lasciare lo sportello semiaperto per far fuoriuscire il calore lentamente prima di tirare fuori il cake. Non so, magari aiuta

      • Laura.lau scrive:

        Grazie mille! per me cosa potrei sbagliare é un mistero, purtroppo non mi riescono mai. Lieviti credo di averne provati di diversi come credo di aver provato a lasciare aperto lo sportello del forno … quando avró tempo ci riproveró, vediamo se qualche volta ci azzecco …

    • Stevie scrive:

      Haaeulljlh! I needed this-you’re my savior.

  17. Gaia scrive:

    si, in effetti pare un po’ compatto pure dalle tue belle foto!
    grazie per la sincera recensione!
    buona domenica al calduccio!

  18. le rocher scrive:

    Il rosmarino in questo cake deve essere sublime! Splendida ricetta e foto meravigliose!

  19. le rocher scrive:

    E bello tutto il blog! Complimenti!

  20. Rosalba scrive:

    Alex la ricetta mi sembra proprio buona e anche il risultato….mi pare di sentirne il profumo!
    Anche io oggi ho preprato qualcosa con il rosmarino….vieni e a dare un’occhiata, se ti va!
    Un abbraccio
    Rosalba

  21. carlottaDPDP scrive:

    Ah quel libro… quanto è prezioso! questo sembra ottimo, come sai amo molto il limone nei dolci… ma il rosmarino? non l’ho mai provato, per me si associa subito alla tagliata col pepe rosa, o ai ceci bolliti! tenterò! un bacio

    • Alex scrive:

      Le erbe aromatiche nei dolci ci stanno benissimo. La mia marmellata preferita è ad esempio more e rosmarino, un abbinamento azzeccatissimo. Prova!

  22. flo scrive:

    Sul cake….vabbè sei la regina degli accostamenti strani ma bboni.
    SOlo una cosa: VOglio la bottiglia del latte :)
    buona domenica

  23. manu e silvia scrive:

    Ciao! un cake molto ricercato per questo contrasto dolce e salato, profumato al rosmarino! bellissima proposta!
    baci baci

  24. carlotta scrive:

    Ciao Alex,
    sono sempre alla ricerca per un dolce veloce veloce da fare per la merenda dei miei piccoli cuochini di TLK, questa proprio la provo!! E’ poi e’ con il rosmarino che puo’ essere giusto giusto l’ingrediente da indovinare durante il tasting…
    Grazie ancora!!

  25. FicoeUva scrive:

    Ho una certa passione per i cake, oggi pomeriggio lo stavamo per fare anche noi poi abbiamo scelto di preparare dei muffin!
    Purtroppo a casa nostra neppure il rosmarino si è salvato dai rigori dell’inverno!!
    baci e buona settimana!
    fico&uva

  26. ciciuzza scrive:

    ciao Alex! anche io come te uso questo libro come traccia e poi cambio gli ingredienti in base a… la disponibilità! :)
    in effetti ho riscontrato anche io questa cosa della non sofficità in molte delle “traduzioni” che faccio da quel libro. secondo me non è né il miele né le mandorle.. ma è proprio quella ricetta base che rende tutto molto “da pucciare nel latte della mattina” più che una cosa soffice da centellinare :)
    anche qui il rosmarino ha vinto la sua gara da solo contro tutti :D un bacio.

  27. Serena scrive:

    Ciao Alex,

    ho provato questo dolce oggi pomeriggio. Non avevo le mandorle tritate e le ho sostituite con un po’ di “gemahlene Mandel” (che avevo comprato tempo fa per fare i brutti ma buoni ma non avevo utilizzato ;-)) Ho messo un cucchiaio di miele in meno e il risultato è stato fantastico! è venuto anche molto soffice! Un abbraccio da Göttingen

  28. michela scrive:

    Allora, anch’io l’ho provata , con gli ingredienti che avevo in casa. Quindi, scorza d’arancia non trattata al posto del limone di cui comunque ho utilizzato il succo. Rosmarino secco, anzichè quello fresco; mezza farina bianca e mezza integrale…ed è venuta buonissima! Soddisfacente per il palato. Ah…non avendo lo stampo da cake, ho messo l’impasto in quello per ciambella..buona!!

  29. Gata da Plar scrive:

    Ho tutti gli ingredienti (meno le mandorle…) e domani lo faccio! ^_________^
    Bacio!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten