Torta streusel di semi di papavero e ciliegie sciroppate

Scritto il 28 aprile 2011 | 43 Commenti

Dopo il break pasquale faccio ancora fatica a tornare al tran tran quotidiano e mi sembro un bradipo in tutto, anche nel postare. Le foto della Svizzera dovranno aspettare. Quando ieri sera ho tirato dal freezer un pezzo di questa torta per la colazione di oggi, mi sono accorta di non averla ancora postata. Quindi rimedio subito e vi presento un dolce che entrerà sicuramente a far partere dei classici di casa mia. Veloce e semplice da fare (cosa importantissima per me!), succosa (odio le torte troppo asciutte) e si mantiene per giorni (io l’ho messa nel freezer il terzo giorno e scongelata è buona ugale). I semi di papavero devono essere macinati.

Qui in Germania si trovano già macinati in commercio, io però avevo i semi di papavero interi e li ho macinati nel macinino del caffè. Il sapore è così molto più intenso. E, come ripeto spesso, qui abbiamo la fortuna di avere queste eccezionali ciliegie in barattolo, assolutamente non dolci, che per le torte sono perfette. Manca ancora un po’ alla stagione delle ciliegie, ma se non trovate quelle in barattolo potete sostituire le ciliegie con qualsiasi altro tipo di frutta. Secondo me viene bene anche con i lamponi, con le albicocche o le pesche sciroppate. Insomma, potete sbizzarrirvi. La ricetta originale prevedeva 25 gr di amarettini negli streusel che io invece ho sostituito con le mandorle.

Per l’impasto:

  • 200 gr di farina
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • 100 gr di semi di papavero macinati (potete usare il macinino da caffè)
  • 225 gr di zucchero
  • buccia grattugiata di un piccolo limone non trattato
  • 150 gr di burro fuso
  • 150 gr di yogurt naturale
  • 3 uova medie

Per gli streusel:

  • 60 gr di mandorle tritate
  • 150 gr di farina
  • 60 gr di zucchero
  • 100 gr di burro morbido
  • 1 barattolo di ciliegie sciroppate (peso netto ca. 360 gr.) o altra frutta

Mischiara la farina, i semi di papavero e il lievito in una scodella. Aggiungere la buccia di limone, lo zucchero, il burro fuso, lo yogurt e le uova e amalgambere bene tutto con le fruste elettriche.

Scaldare il forno a 180°C (160° se ventilato). Imburrare uno stampo a cerniera (26 – 28 cm), versarvi l’impasto e lisciare leggermente la superficie. Per gli streusel: mischiare le mandorle, la farina, lo zucchero ed il burro e impastare il tutto con le dita fino ad ottenere un composto bricioloso.

Scolare le ciliegie e distribuirle sull’impasto. Coprire con gli streusel. Infornare per 45- 50 minuti. Fare la prova dello stecchino. Far raffreddare completamente la torta.

Fonte: Küchengötter

Commenti

43 Responses to “Torta streusel di semi di papavero e ciliegie sciroppate”
  1. Excalibur scrive:

    Fantastica Alex, adoro le ciliegie e le torte succose come dici tu! :)

  2. babs scrive:

    mmmmmmmmmmmmmmm già con i semi di papavero è stupenda, se poi guardo tutto il resto! gnammy :))))

  3. Alice scrive:

    Oh wie lecker, ich liebe Mohnkuchen! Mit Kirschen kenne ich ihn aber noch nicht. Ist notiert!! Danke :)

  4. Nepitella scrive:

    Oddio Alex cosa non è :) meno male che l’hai postata!!! Un bacione

  5. Barbara scrive:

    Come sempre spettacolare, come tutte le tue realizzazioni, ma stavolta… ci posso provare, non sembra troppo difficile, ma è talmente invitante!!!!!!!!!

  6. Alex scrive:

    *Excalibur, niente di peggio che una torta asciuttissima che non riesci a mandar giù :-))

    *Babs, la base sarebbe buona anche da sola

    *Alice, die Kombi hat was!

    *Nepitella, a volte le ricette restano dimenticate in archivio troppo a lungo

    *Barbara, è facilissima, non puoi sbagliare nulla

  7. CorradoT scrive:

    Che meraviglia….
    Anche a me non piacciono le torte troppo secche, questa bellezza entrera’ a far parte anche del MIO parterre di classici.
    CIAO

  8. Onde99 scrive:

    Già la torta di semi di papavero in sé è meravigliosa, se a questo aggiungi il tocco magico delle ciliegie (meglio se in barattolo, anche se da noi si trovano più facilmente le amarene) e la copertura croccante dello streusel, diventa paradisiaca!!!

  9. Sekundentakt scrive:

    lecker, den muss ich mal nachbacken :)

  10. Non pensavo che i semini di papavero so riuscissero a tritare! Della serie la scissione dell’atomo…;)La torta mi ispira molto! che dici, se al posto delle ciliegine che qui non credo si trovino si usasse una marmellata? Proverò e ti farò sapere…..Grazie della ricettina….a me piace un sacco visivamente l’effetto che danno i semini di papavero dentro le torte…;)

  11. Dora scrive:

    Io sono per questi dolci rustici, con frutta fresca e succosa. I miei preferiti in assoluto! E poi tutti quei puntini sono bellissimi!!!

  12. gaia scrive:

    Benrientrata a casa…
    aspetteremo con ansia le foto della svizzera.
    Per ora ci accontentiamo di una fetta di torta!!
    ;-)

  13. Chiara scrive:

    Nuuuuu!
    Io adoro i semi di papavero. E adoro lo streusel. E… è da una vita che voglio fare la Mohnkuchen…! Mi manca solo la frutta sciroppata… devo provarla!

  14. arabafelice scrive:

    Ma che colore strepitoso!

  15. Alex scrive:

    *Corrado, ne sarei molto felice

    *Onde, vanno benissimo anche le amarene. Magari diminuirei la dose di zucchero

    *Sekundentakt, freut mich!

    *Trattoria, qui i semi di papavero macinati si usano moltissimo. Anzi, si trovano in commercio anche delle paste già pronte a base di semi di papavero e zucchero per fare le trecce lievitate ai semi di papavero e preparazioni simili. Il sapore è molto più intenso. L’idea della marmellata è ottima

    *Dora, bisogna solo ricordarsi di lavare i denti prima di uscire :-)

    *Gaia, con un pezzetto di torta l’attesa risulta più facile

    *Chiara, direi che è la tua torta :-D

    *Arabafelice, ti assicuro che il sapore è ancora meglio

  16. saretta scrive:

    Mi ricorda un dolce polacco buonissimo.E credo che questa sarà più faciel da replicare!
    Bacione

  17. Yum!! i semi di papavero a casa piacciono solo a me, ma ne ho un sacchetto intero da provare, subito subito!

  18. simo scrive:

    Deliziosa…e come al solito le foto parlano da sole, vien voglia di prenderne una fetta e papparsela…

  19. Alex!!!! Ma è la torta perfetta!!! Facile, succosa e che si conserva per un paio di giorni: che si vuole di più dalla vita?
    Bacioniiiii

  20. marta scrive:

    questa torta è davvero bella!

  21. elena scrive:

    bellissima!! secondo te è possibile eliminare il burro dall’impasto, visto che c’è già lo yogurt?

  22. Gloria scrive:

    Ha un aspetto davvero invitante!penso di essere la sola a non avere ancora provato una torta con i semi di papavero… sono davvero curiosa!

  23. amichecuoche scrive:

    Che meraviglia!Mi sembra molto originale come torta…la copertura ricorda un pò quella della torta postata da noi oggi…i semi di papavero io li adoro!Grazie per questa bella ricetta.Baci.

  24. Daisy scrive:

    wow!!!!!!!!!!!!!!!!!mi piace tantissimo!!ma che meraviglia!io adoro i semi di papavero, tra le altre cose!!!!
    un abbraccio

  25. gunther scrive:

    impazzisco per streusel questa trorta mi ricorda molto il mio paese… grazie

  26. Chiara scrive:

    Alex hai postato una torta lussuriosa, ecco…non trovo altre parole per descriverla, un bacione…

  27. Ancutza scrive:

    troppo golosa, una torta succosa e facile da fare è esatamente il mio tipo di dolce, sono curiosissima di provarla. Buona serata!

  28. marina :) scrive:

    holllla ..la proverò con uno dei tre moschettieri nel prox wk.
    super baci
    MTM

  29. Elisa scrive:

    La scorta di ciliegie csiroppate che mi ero portata dalla Germania è finita ma proverò questa torta utilizzando altra frutta, come hai suggerito!

  30. anie's delight scrive:

    Mohn und Kirschen passen für mich immer! Sieht mal wieder so gut hier bei Dir aus.
    Herzliche Grüße

  31. Christina scrive:

    Boah, Alex, was würde ich jetzt für so ein Stückchen geben! Und wie gut passt bitte die Tischdecke zum Geschirr?! :-)

  32. Dada scrive:

    meravigliosa torta, complimenti! un bacione! :)

  33. Micha scrive:

    Schöner Kuchen – hast Du eventuell den Mürbteig weggeschummelt (ich habe da so eine Mürbteig-Aversion in Erinnerung)? Abgesehen von seinem verzehrungswürdigen Äußeren ist *saftig* ein gutes Stichwort!

  34. Aiuolik scrive:

    Ce n’è ancora in freezer? Sai, giusto un po’ per assaggiare… Mmm ok visto che è veloce da fare posso provarci anche da sola, ma visto che i dolci li faccio solo quando vado da qualche amico a cena o quando invito qualcuno da me, credo che dovrà aspettare…

    Ciaoooo!

  35. sara b scrive:

    ma pensa te non immaginavo che i semi di papavero fossero macinabili, anche se effettivamente, pur essendo molto piccoli, sotto i denti possono dare fastidio. scopro l’acqua calda eh? :-D questa torta però è interessantissima, se immagino l’accostamento di sapore mi piaaaaace!

  36. Cerby scrive:

    das sieht fantastisch aus!!!!

  37. Chiara scrive:

    Oggi ho rifatto per la terza volta questa torta, in 3 versioni diverse (fragole fresche, frutti di bosco e infine pesche sciroppate)… direi che ormai in famiglia si merita il titolo “torta della primavera 2011”.
    È davvero buona!
    L’unico inconveniente è che la parte sotto trasborda sempre un po’ (ma osservando la tua torta sullo sfondo mi sono rinfrancata perchè vedo che è normale).

    Ciao
    Chiara (quella del commento sopra)

    • Alex scrive:

      Mi fa molto piacere! Io ne ho ancora un pezzetto in freezer :-). Sì, anche da me è successo lo stesso inconveniente. Proverò anche io con altra frutta.
      Buona domenica, Alex

  38. Rahel scrive:

    Ich habe diesen Kuchen gestern ausprobiert- er war wirklich super schnell gemacht und schmeckt wahnsinnig gut! Ich werde diesen Kuchen jetzt sicher oefters backen. Danke fuer das Rezept!

  39. Rebecca scrive:

    Hallo Alex,

    habe den Kuchen heute gebacken. Ist es richtig das der Kuchen nachdem backen in der Mitte leicht einsinkt?

    • Alex scrive:

      Hallo Rebecca, ich habe den Kuchen auch schon mehrmals nachgebacken und manchmal passiert mir das auch. Das liegt daran, dass er in der Mitte noch nicht richtig durchgebacken ist und beim anschneiden auch noch sehr nass ist. Man sollte die Garprobe immer in der Mitte machen und dann die Backzeit etwas verlängern.
      Liebe Grüße, Alex

      • Rebecca scrive:

        Hallo Alex,

        die Garprobe habe ich gemacht und bei mir musste der Kuchen 10 min. länger im Ofen bleiben. Aber er ist trotzdem in der Mitte etwas eingesunken. Beim anschneiden war dann aber alles in Ordnung und der Kuchen gelungen. Ich vermute eher, das 3 TL Backpulver etwas viel sind. Bei zuviel Backpulver kann es nämlich auch passieren das der Kuchen einsinkt. Werde das beim nächsten mal ausprobieren.

        Liebe Grüße, Rebecca

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten