Carote indiane sott’olio

Scritto il 8 agosto 2011 | 14 Commenti

L’estate è periodo di conserve. Quest’anno non sono riuscita a fare neanche un vasetto di marmellata, ma mi consola sapere che mia madre la settiman scorsa ne ha fatti 70 di marmellata di prugne del nostro orto. Ce ne scapperà uno anche per me. Io invece nel weekend mi sono cimentata nella preparazione di questa conserva dai sapori indiani. Una ricetta che mi ha stuzzicata a prima vista. Un po’ perché le carote non so mai come farle e un po’ perché adoro il cardamomo. Anche se la ricetta prevede che si lascino le carote nel barattolo almeno 2-3 settimane prima dell’assaggio, io ovviamente non mi sono attenuta e le ho provate già oggi a pranzo. Molto saporite già dopo un giorno! Le trovo molto simpatiche e originali. Io ho usato dell’olio di semi, ma credo che la prossima volta proverò con quello d’oliva, ce lo vedo ancora meglio. E forse tosterei leggermente anche i semi di senape prima di pestarli al mortaio. Ora sono curiosa di vedere come si evolve il sapore col tempo.

Ingredienti per 5 vasetti da 200 ml cad.

  • 1 kg di carote
  • 1 1/2 cucchiai di sale
  • 150 ml di aceto di vino bianco
  • 1  1/2 cucchiaini di semi di senape neri
  • 1 cucchiaino di bacche di cardamomo (verde)
  • 600 ml di olio (di semi o d’oliva)
  • 1 cucchiaino di curcuma in polvere
  • 2 cucchiaini di zenzero in polvere
  • 1/2 cucchiaino di polvere di peperoncino

Pelare le carote e tagliarle a rondelle relativamente spesse. Portare ad ebollizione dell’acqua con il sale e l’aceto. Cuocervi le carote per circa 15 minuti (devono risultare ancora leggermente croccanti). Scolare le carote, disporle su un panno asciutto e farle raffreddare e asciugare completamente.
Intanto pestare i semi di senape al mortaio, aggiungere le bacche di cardamomo e schiacciarle leggermente. Scaldare l’olio a circa 100 gradi, aggiungere tutte le spezie e lasciarle insaporire per alcuni minuti. Distribuire le carote nei vasetti ben puliti e coprirle con l’olio caldo speziato. Chiudere subito i vasetti e lasciar raffreddare a testa in giù. Conservare in un luogo fresco e buio, scuotere ogni tanto i vasetti affinché gli aromi possano sprigionarsi al meglio. I vasetti chiusi si conservano per 2-3 mesi.

Fonte: Meine Land-Küche, luglio/agosto 2011

Commenti

14 Responses to “Carote indiane sott’olio”
  1. cata scrive:

    Adoro la carota e la curcuma, quindi, proverò sicuramente questa tua ricetta!
    Besos
    Cata

  2. Chiara scrive:

    che preparazione originale, mi piacciono tutti gli ingredienti! un abbraccio e buona settimana…

  3. MarinaV scrive:

    Che belle carotine!
    Sì, tostandoli i semi diventano più fragranti.
    E l’olio insaporito immagino poi sia ottimo per saltarci verdure e carne per qualche curry.

  4. Le rifo, ma con carote crude e le terrò in frigo per consumarle in breve (metti che poi mi si botulinizza la fronte ;) ). Ed ho qualche vasetto d’una marmellata d’arancia buonizzima e bio da elargirti anch’io!

  5. Sara scrive:

    Tornare dalle vacanze e fare un giro nel tuo blog è una gran bella consolazione, che meraviglia!un abbraccio

  6. che meraviglia!!!! io quest’estate ho già fatto un paio di marmellate, notevole quella di fragole con pepe nero e menta secondo la ricetta di christine ferber , davvero squisita.
    http://momsinthecity.wordpress.com/2011/06/16/confettura-di-fragole-menta-e-pepe-nero/

    ho anche fatto quella con susine e camomilla, sempre della sudetta e mi accingo a preparare una conserva con le pesche bianche!
    in tema di salato però credo che questa conserva di carote sia da provare, tra l’altro ne ho comprate prprio due giorni fa in abbondanza, di quelle con il ciuffone verde.

    Ho fatto la tua torta con farina di mandorle e albicocche: un tripudio di complimenti! a me e quindi a te.
    grazie per le bellissime idee e anche per le foto che mi fanno luccicare gli occhi!

  7. maia scrive:

    interessante abbinamneto!!

    lo voglio provare

  8. ombretta scrive:

    Che bella idea fare le carote così :-) anche a me piace il cardamomo e mi sa che proverò a farlo. Ciao

  9. Alex scrive:

    *Cata, l’olio è profumatissimo e di un bel giallo intenso grazie alla curcuma. Fammi sapere se le provi

    *Chiara, buona settimana anche a te

    *Marina, sicuramente farò buon uso anche dell’olio quando saranno finite le carote. Purtroppo ci ho pensato troppo tardi a tostare i semi di senape.

    *Reb, secondo me gli ingredienti si prestano perfettamente anche per una bella insalata di carote. Ne feci una volta una con il cardamomo e l’uvetta e le mandorle. Mammmmmmelllata di arance? Slurp!

    *Sara, bentornata!

    *Angela, ho il libro della Ferber e trovo che abbia degli abbinamenti spettacolari. Sono felice che la torta di mandorle abbia avuto successo

    *Maia, :-)

    *Ombretta, cardamomo e carote stanno molto bene insieme. Anche nelle torte

  10. anirac scrive:

    ciao!
    fantastica ricetta! cosí con tante spezie devono essere bonissime!!
    complimenti!!

  11. salamander scrive:

    ottime! le proverò

  12. gaia scrive:

    sei sempre avanti, te, altro che marmellata!!
    ;-)

  13. Carla scrive:

    Meravigliose e anche una soluzione davvero nuova. Le carote, poverelle, nella mia cucina sono un po’ bistrattate: appena nobilitate da una torta, ottima spalla di ogni soffritto, nude e crude nel pinzimonio!!! Ne saranno felici. Buona giornata. Carla

  14. kiarina scrive:

    Carote/Curcuma… un connubio perfetto direi! Complimenti, un’idea originale e stuzzicante! ;-D un bacione e buon martedì!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten