Vellutata di asparagi bianchi

Scritto il 12 maggio 2010 | 59 Commenti

Pensavate di esservi liberati delle ricette agli asparagi, invece no! Torno con un classico (almeno qui in Germania): la vellutata di asparagi bianchi. Nulla di più semplice, ma di una bontà incredibile. C’è chi aggiunge anche un po’ di vino bianco, chi lascia dei pezzetti di asparagi nella zuppa, chi mette la panna e chi non la mette. Io adoro il dragoncello, erba aromatica che polarizza. O ti piace o non ti piace. Trovo che con gli asparagi si sposi a meraviglia. E io metto sempre un po’ di salmone affumicato nella zuppa caldissima che lo cuoce leggermente. È una di quelle zuppe ideali da preparare il giorno prima, perchè più riposa e più diventa intenso il sapore.

E ora due piccole segnalazioni per chi non se ne fosse ancora accorto: ho inserito in alto a destra una nuova pagina Eventi. Includerà delle sottopagine suddivise per mesi con una panoramica degli eventi di tutto il mese in modo da pianificare meglio le vostre gite :-) Nella colonna laterale continueranno ad apparire gli eventi più imminenti e del weekend.

Inoltre da oggi è attivata la funzione di replica ai commenti che consente a me e a voi di rispondere direttamente ad un commento. Spero che favorisca anche lo scambio di idee ed opinioni.

Ingredienti per 4 persone

  • 500 gr di asparagi bianchi
  • 2 scalogni
  • 1 litro di brodo vegetale leggero
  • 1 cucchiaio colmo di burro
  • 1 cucchiaio colmo di farina
  • 100 ml di panna liquida
  • 1 cucchiaio di salsa di soia
  • sale e pepe
  • per guarnire: erba cipollina o dragoncello, fettine di salmone affumicato

Lavare e pelare gli asparagi, tagliarli a pezzi. Portare il brodo ad ebollizione e cuocervi prima le bucce degli asparagi per circa 20 minuti. Togliere le bucce con una schiumarola. Aggiungere ora gli asparagi e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 15-20 minuti. Togliere gli asparagi dal brodo di cottura con una schiumarola. Mettere da parte alcune punte per la guarnizione finale.  Frullare il resto degli asparagi con il minipimer.

Pelare gli scalogni e tritarli finemente. Sciogliere il burro in una pentola capiente, rosolare gli scalogni. Aggiungere la farina e far cuocere per qualche minuto mescolando continuamente ed evitando di farla attaccare. Aggiungere man mano il brodo di cottura degli asparagi continuando a mescolare e facendo attenzione che non si formino dei grumi. Far cuocere per qualche minuto, aggiungere quindi gli asparagi frullati e lasciar cuocere per circa 10-15 minuti. Unire la panna e cuocere per altri 1-2 minuti a fuoco basso. Condire con la salsa di soia, sale e pepe.

Distribuire la vellutata nei piatti e guarnire con le punte di asparagi, erba cipollina o dragoncello tritati e delle striscioline di salmone affumicato.

Fonte: Spargel & Rucola, Zabert Sandmann Verlag

Commenti

59 Responses to “Vellutata di asparagi bianchi”
  1. sarah scrive:

    Ehm… Ho appena postato una vellutata di asparagi anch’io. :P
    Segno questa tua versione con asparagi bianchi, che parecchio assai mi piace ;D

  2. daniela scrive:

    Inutile commentare la bontà della ricetta!
    Ciò che non finirà mai di lasciarmi estasiata sono le foto..
    Brava davvero

    d-

  3. babs scrive:

    oh, finalmente dopo una settimana riesco a guardarmi un pò intorno, ovviamente passo prima da te perchè riesci a riconciliarmi col mondo :-)
    e col freddo che cìè qui oggi, si, ancora, ancora freddo e umido, una vellutata delicata è quel che ci vuole.
    un bacione
    b

  4. Elvira scrive:

    usare le bucce per insaporire l’acqua di cottura degli asparagi e’ una idea moolto furba: e poi le bucce sono bellissime! (ah, no, quello e’ merito tuo :)

    Per il dragoncello mi sa che non siamo sullo stesso polo: io lo uso di tanto in tanto per capire se usato in modi diversi mi puo’ piacere, ma per ora niente da fare :)

    Sai che sono stata ieri all’ExpoSud Garden?? Diciamo che non mi sono mangiata proprio le mani per non aver portato la macchina fotografica, ma avere manifestazioni di questo tipo vicino casa e’ gia’ molto, speriamo che si evolvano in futuro :)

    • Alex scrive:

      C’è chi usa solo l’acqua di cottura delle bucce per fare la zuppa, senza aggiungere del brodo. Rimane saporita lo stesso. Solo che fatica pelare quegli asparagi fini fini (qui li vendono di varie categorie e quelli fini costano solo 2,50€ al chilo e vengono usati esclusivamente per le zuppe o le insalate).

      Peccato per le foto, mi sarebbe piaciuto vedere come era. Ma ci sono eventi che vanno goduti così, senza pensare sempre a fotografare.

  5. Nepitella scrive:

    Buona Alex! riscaldante tra l’altro, adatta a questo autunn.. ops volevo dire primavera :-) Adoro anch’io il dragoncello, un pò meno il salmone ma con gli asparagi il pesce ci sta tutto! Bravissima come sempre e grazie per la pagina eventi, mi fai venir voglia di viaggiare per vedere tutti questi mercatini:-)
    Un bacio

  6. Onde99 scrive:

    Ma lo sai che proprio stamani parlavo con un’amica di vellutate di asparagi e di quanto sia appropriato abbinarle con il salmone affumicato! Et voila, eccoti! Il collage di foto in calce al post è bello da togliere il fiato!

  7. Saretta scrive:

    Senti Alex, mi posso autoinvitare a pranzo?Questa zuppa pare un abbraccio ed una coccola adatta a queste brutte giornate!bacione

  8. Dodò scrive:

    Con l’arietta fresca che tira, una vellutata calza a pennello! Vedo che non hai fatto a meno del tocco asiatico neanche con gli asparagi!! Non ci avrei pensato..

    Dora

  9. Dodò scrive:

    Con l’arietta fresca che tira, una vellutata ci sta a pennello! Vedo che neanche con gli asparagi ti sei fatta mancare il tocco asiatico! Io non ci avrei pensato!

    Dora

  10. Gloria scrive:

    Ho a casa un mazzo di asparagi bianchi di Cilavegna, farci una zuppetta mi pare un’ottima idea, anche a causa di questo tempaccio… Secondo te potrei sostituire la panna magari con uno yogurt o rischio di rovinare la delicatezza della zuppa?

  11. Marika scrive:

    Non so quanto siano biodinamici o a km 0 ma gli asparagi bianchi li ho trovati anche qui!!! Incrediiiiiiiiibile, ora ho solo l’imbarazzo della scelta …
    Marika

  12. Christina scrive:

    Nee, also da kann ich auch auf gar keinen Fall wiederstehen. Und wo Du immer diese hübschen Emaille-Töpfchen und alles herkriegst…schee! LG

  13. Valeria scrive:

    deliziosa!mi piace assai la guarnizione col salmone…mi sa che approfitto del freddo per provarla, si dovrà pur vedere il bicchiere mezzo pieno ogni tanto, in questo clima uggioso, no?? :D

  14. Castagna scrive:

    bene continua la tua asparagi-mania! Pensa che lì la crema sarà diffusissima ma io non l’ho mai assaggiata…Ma davvero metti il salmone? Se ho capito bene usi quello crudo e lo metti dopo cottura direttamente nel piatto?
    Ottime le modifiche x i commenti e x gli venti, così non ce ne perdiamo uno!

  15. FrancescaV scrive:

    Mi piace moltissimo questa vellutata di asparagi bianchi: un altro modo che proverò presto per utilizzarli in cucina. La prima foto è bellissima!

  16. Suse scrive:

    Ich bin bei der Verwendung der Schalen immer etwas skeptisch und verwende die mittlerweile gar nicht mehr. Stattdessen bewahre ich das Kochwasser auf, verwende es 2-3 Mal und koche davon die Suppe.
    Ich liebe sie übrigens heiß und innig mit Fleischklößchen.

    • Alex scrive:

      Ich wasche die Schalen immer sehr gut ab und da ich den Spargel immer beim Bauern hole, kann ich mir der Qualität sicher sein. Aber die Idee, das Kochwasser mehrmals zu verwenden finde ich auch super. Dann wird die Suppe richitg intensiv. Mit Klösschen muss ich sie auch mal probieren

  17. Alex scrive:

    Un grazie a tutti!

  18. Carolina scrive:

    Non ho mai assaggiato gli asparagi bianchi…
    Sono una grandissima mangiatrice di quelli verdi, mentre non so neanche che sapore abbiano i loro più pallidi cugini…
    A Firenze, credo di averli visti raramente, mentre qui (in Svizzera) si trovano ovunque. Forse, anche più degli altri…
    Le tue foto giocate sul contrasto panna/verde chiaro sono bellissime. Come sempre!
    Buona giornata!

  19. Mariù scrive:

    Fammi capire, se io ora lascio un commento e tu mi rispondi mi arriva la notifica via email? Sono un po’ tonta ultimamente…
    Senti, ieri sono andata a comprare gli asparagi bianchi per rifarmi i tuoi asparagi all’arancia (sono addictive, pericolosissimi!!) e non avevano i Beelitzer (perché bere spumante quando si può bere champagne?), quindi non li ho comprati.
    Solo che adesso come la mettiamo con questa vellutata che fuma addirittura attraverso il monitor?
    Meraviglioso pentolino e scolapasta.
    Un bacione bella,
    m.

    • Alex scrive:

      Mariù, no, non è quella funzione lì che purtroppo non verrà attivata per motivi che ti spiegherò. Come vedi con questa funzione posso (e potete) rispondere direttamente ai commenti.
      Anche io ormai compro solo gli asparagi dal mio contadino e ignoro totalmente quelli del supermercato.

  20. Ancutza scrive:

    Nooo, che buona, adoro la veluttata e le sue sorelle -o cugine?:)- le zuppe& le minestre. l’unico problemino è di trovare gli asparagi bianchi quà in Piemonte. Buona giornata!

  21. Luciana scrive:

    E se azzardassi l’ipotesi di sostituire i bianchi con i verdi?
    Chi mi dà il coraggio?
    bizbizbiz

    Luciana

  22. Magdi scrive:

    Wie man sieht, kennt Italien den weißen Spargel nicht so gut, wie den grünen. Das war schon immer eine meiner Vermutungen! Ich mag beide sehr, Suppe oder anders!!

    • Alex scrive:

      Den weißen Spargel findet man hauptsächlich im Norden, in den anderen Regionen gibt es meist nur den grünen und wilden Spargel. Verona ist eine Hochburg des weißen Spargels

  23. Nana scrive:

    Warum bin ich denn noch nie auf die Idee gekommen den Spargel für die
    Suppe zu pürieren? Gibt es morgen.
    Gruß aus München Nana

  24. Ely scrive:

    davvero splendida, qui non li trovo facilmente gli asparagi bianchi :-) le foto sono sempre più belle! bravissima! ciao Ely

  25. Dolcetto scrive:

    Con il freddo e l’acqua che sta facendo a Como in questi giorni, questa vellutata mi piacerebbe proprio riuscire a prepararmela per cena!

  26. Koestlich. Habe ich schon ewig nicht mehr gemacht, da ich an dieser roasted Spargelsuppe haengen geblieben bin. Moechte Dich einladen sie auch mal zu probieren. This soup is unbelievably delicious!

    http://thecastlerockincook.blogspot.com/2010/03/roasted-asparagus-soup.html

  27. Nadia scrive:

    Deliziosa! Io adoro le vellutate come questa, e il tocco finale del salmone affumicato ha il suo perchè! Davvero da leccarsi i baffi!

    Nadia – ALTE FORCHETTE –

  28. cavoliamerenda scrive:

    non vedo asparagi bianchi da quando stavo a Vienna… =_(
    è meravigliosa, chissà com’era buona!
    Chiara

  29. Fico&Uva scrive:

    Il tuo blog sta crescendo di giorno in giorno e sta diventando sempre più bello! E anche la ricetta è veramente accattivante…ummhh adoro gli asparagi!
    baci fico&uvA

  30. Uffa, non sono ancora riuscita a trovarli io questi asparagi bianchi… le buccine sono proprio belle, e simpatica l’idea di usarle per il brodo, per la serie non si butta via nulla, no?!
    Il salmone affumicato è una delle cose che più mi piacciono in assoluto insieme al lemon curd (cioè, allo stesso livello, non insieme insieme. anche se.. no, ok, no, mi sa di no!) e mo devo provarla proprio questa vellutata, vai!
    buona serata Alex! un bacione

    • Alex scrive:

      Un altro trucchetto sarebbe quello di conservare l’acqua di cottura degli asparagi e usarla varie volte per cuocerli. Dopo due o tre cotture si può usare per la zuppa.

  31. katia&kitchen scrive:

    Bellissime le foto, mi piace da morire il contrasto col tavolo di legno e il verde salvia, complimenti.
    Mi piacerebbe anche moltissimo provare questa vellutata con gli asparagi bianchi, l’unica seccatura e’ che vivo in Inghilterra e non li ho praticamente mai visti…da domani pero’ iniziero’ una vera e propria caccia all’asparago bianco, da qualche parte dovro’ pur trovarlo!
    A presto, Katia

  32. comidademama scrive:

    spettacolare!

    ps ci sei mancata, domenica dai calycanti
    Picnic epico.
    il 12 ho un matrimonio sul mare ligure, non ce la faccio a essere a Roma per il bis :(
    magari tu c’eri

  33. gaia scrive:

    confermo, a Firenze di asparagi pallidi neanche l’ombra.. proveremo la versione verdolina della zuppa..

  34. Anne scrive:

    Du sprichst schon von den letzten Rezeptideen und ich habe dieses Jahr noch nicht ein Gericht mit Spargel zubereitet – shame on me! Dieses von dir so verführerisch dargebotene Süppchen wäre aber auch ein guter Anfang, vielleicht klappt es ja sogar noch diese Woche.

  35. Elga scrive:

    Una vera carezza questa vellutata bianca, ma è anche meraviglioso quel pentolino smaltato! Molto vintage, molto cool;)

  36. Rossa di sera scrive:

    Volevo dire la stessa cosa di Elga: il pentolino è adorabile, d’altri tempi!
    La vellutata purtroppo non potrò fare – non ce l’ho gli asparagi bianchi, invece preparo la zuppa un pò simile con quelli verdi, ma non è la stessa cosa..
    Un abbraccio

  37. Aiuolik scrive:

    Sarà anche un classico, ma se il clima non si decide a cambiare una vellutata ci sta proprio bene per la cena! Io comunque non l’ho mai assaggiata :)

  38. simo scrive:

    Complimenti, il tuo blog è bellissimo…splendide foto e ricette!
    Questa vellutata poi…è da urlo!
    Buonissima serata

  39. Simone Bonin scrive:

    Triste per la notizia della chiusura del vostro blog, ti faccio i complimenti per questa vellutatina niente male!!

  40. ilgattogoloso scrive:

    Che meraviglia :) Io le zuppe/Creme/Vellutate le mangerei tutto l’anno… questa stagione poi è perfetta :)
    L’altra sera ne ho fatta una di ravanelli… buonissima!
    Le mie foto in confronto alle tue non sono nulla… i tuoi scatti hanno una luce e una pulizia meravigliosa :) Un baciotto!

  41. Chiara scrive:

    Domani li proverò per la prima volta! Grazie per la ricettina ispiratrice :)

  42. Criss scrive:

    arrivo con quei 4 anni di ritardo vedo…ma va bene così!
    la salsa di soia? mi lascia perplessa, ma proverò…

  43. Antonella Cudia scrive:

    Deliziosa. L’ho preparata sta sera. ed é venuta buonissima, andrà bene anche per il pranzo di domani per me e mio marito.

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten