Mutabbal e crema di caprino

Scritto il 22 marzo 2012 | 20 Commenti

Queste sono le ultime due cremine della mia cena mediorientale. La prima, il Mutabbal (meglio conosciuto come Baba Ganoush) non è proprio di stagione – e me ne scuso – ma uno sgarro alla stagionalità dei prodotti credo si possa fare per il compleanno :-) Questa crema di melanzane l’ho fatta già molto spesso, ma sempre di testa mia, senza aggiungere Tahina o altro. Ma devo dire che questa ricetta, che prevede anche un po’ di yogurt naturale, mi è piaciuta moltissimo. Delicata, cremosa e per il sapore della Tahina era ben equilibrato. Poi io mi sono letteralmente innamorata del sesamo nero. Da quando l’ho scoperto lo metterei ovunque. E poi è molto decorativo.
La seconda cremina è improvvisata e mi ha ispirata una mia amica dove sono stata ultimamente a fare un ottimo brunch. Non so quali spezie avesse usato lei, ma io mi sono lanciata con il sumac, altra spezia che sto usando molto.
Servite con del buon pane arabo, ma anche con una croccante baguette, non si ha bisogno di altro :-)

Mutabbal (o Baba Ganoush)

  • 2 melanzane (ca. 400 gr cad.)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 60 gr di Tahina
  • 125 gr di yogurt naturale
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • sale
  • pepe nero
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo bianco
  • 1 cucchiaino di semi di sesamo nero

Scaldare il forno a 250 °C (220 se ventilato). Lavare e asciugare le melanzane. Incidere ripetutamente la buccia con una forchetta o un coltello in modo che si cuociano bene anche all’interno. Metterle nel forno, accendere la funzione grill e cuocerle per circa 30 minuti finché non saranno morbide. Farle raffreddare completamente.
Sbucciare l’aglio e pestarlo al mortaio con un cucchiano di sale. Estrarre la polpa dalle melanzane e schiacciarla leggermente al setaccio in modo da eliminare il liquido in eccesso.  Tritare metà della polpa. Frullare l’altra metà con la Tahina, lo yogurt, il succo di limone e l’aglio pestato. Unire ora la polpa di melanzana a pezzetti. Salare e pepare. Versare in una ciotolina e guarnire con prezzemolo tritato, semi di papavero bianco e nero.

Ricetta leggermente modificata tratta da: “Mezze – Ein Genuss”, B. Matthei e M. Salameh, GU Verlag

Crema di caprino

  • 250 gr di caprino fresco
  • 6-7 pomodorini secchi sott’olio
  • 1 manciata di basilico fresco
  • 1 manciata di pinoli tostati in padella
  • 1 cucchiaino abbondante di sumac (sommacco)
  • sale e pepe

Ammorbidire, se necessario, il caprino con un goccio di latte, aggiungere i pomodorini secchi tritati, il basilico tritato, il sumac. Aggiustare di sale e di pepe e guarnire con i pinoli tostati.

Commenti

20 Responses to “Mutabbal e crema di caprino”
  1. Sono in tenuta da giardinaggio: guanti fiorati, cappellone che qui già si schianta per il sole, e cinturona porta attrezzi. Non tolgo nemmeno gli stivaloni di gomma ed arrivo, così come sono. Tu, prepara la copertona a scacchi da stendere sul prato che si picnicca :D

  2. Martina scrive:

    Buone sta salse mediorientali!!! Questa eccetto epr lo yogurt assomiglia molto al baba ganoush che è buonissimo!!! Con lo yogurt deve essere anche più fresco!

  3. UnaZebrApois scrive:

    allora AUGURI!!! e poi per il compleanno puoi fare tutti gli sgarri che vuoi ^.^

    queste due cremine sono una più buona dell’altra!la seconda molto più nostrana, goduriosissima, ma la prima, vista la presenza di melanzane (che adoro) mi sa che sarà la prima che proverò ^.^

  4. donatella scrive:

    voto decisamente per la prima, sì s! buonissima, mi piace tanto! e immagino che la tua sia molto melgio di quelle che si mangiano nei ristoranti!
    il sesamo nero è carino e buono, davvero particolare!
    che bellissimo post!!!

  5. Ottime entrambe queste cremine! Perfette per delle bruschette o per accompagnare della carne! Originali, profumate e davvero semplici!
    baci baci

  6. saretta scrive:

    J’adore!!!!Il sumac lo amo anch’io!Beh, tutti i meze mediorientali mi fanno impazzire!
    bacione

  7. comidademama scrive:

    Casomai io il prossimo tuo compleanno mi presento con un mazzo di fiori alla tua porta :9
    Una ricetta più buona dell’altra.
    Anche io il babaganoush lo preparo a occhio, anche se ogni tanto preferisco dare rilettura alla ricetta di Claudia Roden. La crema di caprino (e anche quella di peperone del post prima) le farò quanto prima, di sicuro!

  8. UUMMM, CHE BUONO!!Merci, xxx!

  9. Alice scrive:

    Salsa mediorientale, sulrp!
    Complimenti sinceri per il blog, ti scopro ora ma c’è davvero da perdersi in ogni tua ricetta!
    E complimentissimi anche per la menzione come “Migliore blog di marzo” sulla rivista on line Open Kitchen Magazine!
    Un abbraccio, Alice.

  10. gaia scrive:

    Non saprei quale scegliere!!
    buon fine settimana! vai al mercatino del super, domani??
    ;-)

  11. ominodipolvere scrive:

    allora domani, gran mezzé con le tue ricette, pane e crudité…
    magari sul terrazzo, che bello!
    buon weekend

  12. Micha scrive:

    Da komme ich ja gerade rechtzeitig zurück, um deine Mezze-Woche nicht zu verpassen! Und Alex, auch auf die Gefahr hin, dass dus schon oft genug gehört hast: Was schöne Fotos!

  13. ilgamberorusso scrive:

    Queste ricette sono fantastiche!e poi la foto è sempre insuperabile…io per il momento cerco la luce con quei retini che servono ad ‘acchiappar farfalle’… e non riesco a farla uscire dal piatto come fai tu:-( a presto e buon compleanno!Laura

  14. Mariù scrive:

    Oddio, ora mi metto a piangere! La cremina con la melanzane la cerco da secoli! C’è un posto turco qui a Berlino che la fa m e r a v i g l i o s a ma non sono mai riuscita a trovarne la ricetta per riprodurmela in casa. Si chiama MUTTEBEL da loro (non troppo diverso da muttabal in fondo, ma non l’ho mai trovata).
    Io ti farò una statua un giorno, questo è certo.
    Un bacione!
    Maria

  15. Anche io poco tempo fa ho cucinato il mutabbal (e ci ho pure fatto un post!) ma senza yogurt! Interessante!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten