Cobbler di albicocche al rosmarino

Scritto il 20 luglio 2010 | 42 Commenti

Vabbè, chiamiamolo cobbler perchè così c’è scritto nella ricetta e sinceramente non saprei neanche che nome italiano dargli a questo dolce qui. Insomma, il cobbler non è altro che un crumble non bricioloso. Invece di spargere sulla frutta (ma esistono anche cobbler salati) le solite briciole di impasto burroso, qui l’impasto si stende. La ricetta originale era con le prugne, io ho scelto delle buonissime e dolcissime albicocche. Non sarei io se non mettessi anche qualche erbetta. Visto che l’abbinamento con la lavanda lo do ormai per scontato, stavolta ho preferito aggiungere un po’ di rosmarino nell’impasto. Buonizzimo. A me è piaciuto soprattutto freddo, il giorno dopo ancora meglio … con l’impasto tutto bello inzuppato.

Ingredienti per 6 persone

  • 800 gr di albicocche mature
  • 4 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 baccello di vaniglia
  • 125 gr di farina
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 60 gr di burro freddo a pezzetti
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 1 rametto di rosmarino tritato finemente
  • 2 cucchiai di latte
  • zucchero a velo per guarnire

Lavare le albicocche, tagliarle a metà e denocciolarle. Scaldare in una padella 4 cucchiai di zucchero di canna con 2 cucchiai di acqua e i semini estratti dal baccello di vaniglia. Quando lo zucchero si sarà sciolto aggiungere le albicocche e lasciarle cuocere a fuoco basso per circa 5 minuti finché si sono leggermente ammorbidite. Mettere le albicocche in una pirofila.
Mischiare la farina ed il lievito per dolci, aggiungere il burro. Con le punte delle dita lavorare il burro e la farina fino ad ottenere un composto bricioloso. Unire lo zucchero, il rosmarino tritato e circa 2 cucchiai di latte. Impastare gli ingredienti fino ad ottnere un composto omogeneo. Stendere l’impasto su un piano infarinato (ca. 1 cm di spessore) e ritagliare dei dischetti di impasto servendosi ad esempio di un bicchiere. Disporre i dischetti di impasto a ventaglio sulle albicocche, spennellarli con un po’ di latte. Cuocere nel forno preriscaldato a 180 °C per circa 30 minuti. Guarnire con zucchero a velo.

Servire caldo, tiepido o freddo – a piacere anche con un po’ di gelato o panna montata.

Commenti

42 Responses to “Cobbler di albicocche al rosmarino”
  1. sarah scrive:

    Ho giusto giusto ancora qualche buonissima albicocca in frigo… Mumble mumble…:D

  2. Reb scrive:

    Sono rimasta folgorata già dalla foto! Se poi penso che questo anno il nostro albicocco non ne ha prodotta nemmeno una, e che quelle che ho comperato sapevano praticamente di polistirolo…domani corro al mercato, l’abbinamento albicocche rosmarino l’ho sempre trovato delizioso (e il rosmarino è buonerrimo anche con l’ananas)

  3. Ilaria scrive:

    Da provare assolutamente!!!! Dici che si può farlo anche con i frutti di bosco?? Le tue foto lo rendono talmente attraenteeeee…. Lo farò in questi giorni!

    • Alex scrive:

      Lo puoi fare con tutti i tipi di frutta. I frutti di bosco magari non li farei cuocere troppo all’inizio. Un abbinamento eccezionale è more-rosmarino!

  4. genny scrive:

    ti sei ridata ai dolci..per fortuna:D

  5. daniela scrive:

    convertitemi, vi prego! ma perchè PERCHE’ faccio così pochi dolci? pensare che li mangerei tutti .. sarà una malattia??
    8-()

  6. Serena scrive:

    Che bello imparare cose nuove…ammetto che il cobbler non l’avevo mai sentito, ma è un dolce tedesco??? Essì che ci ho pure vissuto in Germania e di cobbler nemmeno l’ombra!!Meno male che ci sei tu che ci dai sempre degli spunti nuovi…Un abbraccio

  7. Ich mag’ Kraeuterhexen sehr gerne :-), wenn sie dazu noch immer so schoene Fotos hinzaubern…

  8. bellissimo e nuovo per me! non smetto mai di imparare! comunque si chiami mi sembra davvero buono. gnam!!!

  9. Mirtilla scrive:

    mmmh… strano ma sicuramente buonissimo! E l’abbinamneto albicocche-rosmarino mi intriga molto… mai provato niente di simile ma sono sicura che sarà delizioso!

  10. roberta cobrizo scrive:

    credo che questo connubio sia delizioso considerato quanto già amo il rosmarino con le pesche.

  11. Alessandra scrive:

    Una ricetta molto interessante per gli abbinamenti e per com’è stata costruita.
    Baci Alessandra

  12. astrofiammante scrive:

    direi che per essere un dolce non è particolarmente calorico….mi hai convinto :-)) vada per il cobbler! gute nacht.

  13. mein Ideentopf scrive:

    Klingt sehr verlockend und schreit doch schon fast nach NACHMACHEN. Habe noch einige Aprikosen und werde dies morgen versuchen. LG

  14. Carolina scrive:

    Il cobbler è una recente scoperta per me… Mi pare di averlo visto per la prima volta circa un mese fa su “La Cucina del Corriere”, ma lì si trattava di pesche. Forse… Poi, come accade misteriosamente in questi casi mi è capitato sotto gli occhi continuamente!
    Rosmarino e albicocche è un abbinamento che adoro anch’io.
    Preferisci il cobbler (ovviamente a tuo gusto…) o il crumble?
    Buonanotte e a presto!

    • Alex scrive:

      Guarda, alla fin fine in bocca il sapore è lo stesso. Trovo solo che il cobbler si presenti meglio del crumble, almeno nelle grandi pirofile. Per le cocottine monoprozione forse è meglio il crumble. L’unica differenza che l’impasto del cobbler è leggermente “lievitato” e quindi più soffice

  15. maia scrive:

    ho imparato una cosa nuova: il cobbler!

    bellissima ricetta

    ciao

  16. Valeria scrive:

    bellissima variante al solito crumble per usare la frutta!non vedo l’ora di sperimentarla :)

  17. Ancutza scrive:

    acquolina in bocca! penso sia una ricetta tipica americana, avevo visto un cobbler con pere. complimenti per l’aggiunta del rosmarino!

  18. alexandra scrive:

    Ma che bella ricetta Alex!!…albicocche e rosmarino vanno a nozze (provate un paio di settimane fa in un dessert al piatto, davvero notevole l’abbinamento)

  19. jacopo scrive:

    Se è buono quanto bello in foto dev’essere da delirio :-D

  20. lydia scrive:

    Alex, non finisco mai di imparare da te.
    Ignoravo l’esistenza del cobler.
    Praticamente sono dei biscotti cotti sulla frutta.
    Un’idea molto carina che si presta ad infinite interpretazioni

  21. twostella scrive:

    Che aspetto elegante! senza perdere le caratteristiche del dolce ricco di frutta :-)

  22. lela scrive:

    Ah ! l’avessi vista prima questa bella ricetta, giusto ieri sera ho fatto una torta di mia invenzione per finire delle albicocche e non vi dico il risultato ! non è che sia una gran cuoca, se aspettavo … !! E avevo anche del buon rosmarino, ma mai provato con le albicocche, ah .. !!

  23. D E L I Z I O S O!!!! e poi le tue foto… sempre molto fashion!!! complimenti!

  24. Nepitella scrive:

    Che bontà Alex! e poi i dolci con le albicocche sono eccezzionali :-)
    Un bacione e fantastica l’idea del rosmarino!!!

  25. Onde99 scrive:

    Ti confermo che anche in italiano non c’è altro modo di chiamarlo :-) Io ho la ricetta di quello a base di pasta lievitata, diciamo una sorta di panini tuffati in un fondo di lamponi e cotti nella stessa pirofila… non l’ho mai fatto, perché mi sembrava incredibilmente complicato, la tua versione è decisamente più accessibile e forse anche più gustosa!

  26. lamiacucina scrive:

    Nun weiss auch ich, was ein cobbler ist. Die Flicken sehen sehr gut aus.

  27. Lisa scrive:

    Parliamo del piano d’appoggio, è un tavolo? grande? o solo una base d’apoggio per le foto? FAVOLOSO…è da tanto che volevo dirtelo ;-)
    Lisa

    p.s. la ricetta è super buona

  28. saretta scrive:

    Sei una fonte inesauribile di novità Alex!!!!Archivio archivio

  29. Toni scrive:

    Cobbler kannte ich auch noch nicht. Schaut hübsch aus und die Kombi Aprikose – Rosmarin kann ich mir gut vorstellen :)

  30. Edda scrive:

    Si’ si’ il nome è giusto :-) e soprattutto viene voglia di venire a trovarti solo per assaggiarlo (ho fatto un dolce similissimo poco tempo fa’, les grands esprits se rencontrent? ;-)
    Un abbraccio

  31. nina scrive:

    foto strepitosa A!!

  32. Rossa di sera scrive:

    Che bella la presentazione! I cobbler sono un pochino più eleganti degli crumbles, non trovi?..
    Un bacio

  33. Glu.fri scrive:

    Bello il cobbler. proprio ieri mi studiavo le varie sfaccettature di crumble, crisp, struesel, cobbler..e magia ecco un post dedicato ! Mi intriga molto il mix di profumi e sapori albicocca e rosmarino

  34. la gaia celiaca scrive:

    bellissimo questo dolce.
    e poi l’albicocca tira moltissimo la frolla o simil tale, secondo me.
    ed il nome pure fa molto fino :-)

    insomma, che dire?, tutto perfetto!

  35. miciapallina scrive:

    Oibò!
    Che gran rosicamente Alex!
    Come dicevo già da SAretta, io e pieri in quest’ultimo mese e mezzo siamo “esplosi”… non entriamo più nei vestiti e (orrore orrore…) nelle tute!
    Quindi, niente dolcini fino al rientro tutoso…
    Ma questa cosina qui è così buona ….
    E ho una piantina di Rosmarino che sta sopravvivendo ai muratori….
    E le albicocche del mio amico qui davanti sono buonizzime….
    e….
    uffaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    (mantra)
    nonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistonientenonhovistoniente…….

    Ti voglio beneeeeee (tutta me ti vuole bene, ciccia compresa, quindi tantisssssssima pallina ti vuole bene! Una montagnola cicciosa di bene!!!!)

  36. herzensblicke scrive:

    sehr schöne seite, liebe grüsse !

  37. terry scrive:

    Il cobbler l’ho fatto solo una volta di fragole e rabarbaro… ottima variante di crumble!
    decisamente invitante il tocco di rosmarino!
    sempre bravissima!

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten