Le ricette di casa mia

Scritto il 14 gennaio 2011 | 69 Commenti

A Roma, parlando con una cara amica blogger, lei mi ha fatto notare che nel mio blog (e nei blog in generale) bisognerebbe rendere più visibili le ricette di famiglia, quelle tramandate di madre/nonna in figlia/nipote, quelle che rendono davvero speciali i nostri blog. E ha ragione da vendere. Ho quindi subito provveduto ad inserire una nuova categoria nell’indice di ricette, quella delle “Ricette di casa mia“. E mi ha fatto molto piacere notare dopo le feste tutta una serie di post con le ricette della mamma o della nonna. Come gli agnolini di Virginia o il ragù di Giulia. Negli ultimi tempi si sente un po’ una stanchezza generale dei foodblogger; forse è solo un’impressione, ma il semplice post “foto e ricetta” sta iniziando a stufare. Il mio buon proposito da blogger per quest’anno è proprio quello di tornare ad essere quello che un blog è per definizione (o almeno lo era all’inizio), un diario. A raccontare quello che mi circonda.

E visto che ho la fortuna di aver passato metà della mia vita a Roma e l’altra in Germania, voglio raccontare di più delle ricette tipiche dei miei luoghi d’infanzia e di quelli del presente. E sempre la stessa amica blogger, donna di grande intelligenza, mi ha fatto notare che noi blogger viviamo sparsi per il mondo, ma in fondo di questo mondo in cui viviamo raccontiamo ben poco. È per questo che voglio iniziare a documentarmi meglio sulla cucina del posto in cui vivo, della regione in cui è nata mia madre, sulla cucina abruzzese e quella romana tanto amata da mio padre.
Se non lo avete già fatto, perchè non inserite anche voi una categoria con le vostre ricette di casa, in modo da trovarle più facilmente. Perchè sono quelle di cui ci si può fidare ciecamente.

In foto vedete alcuni dettagli della cucina di mia mamma, quella della mia infanzia. E nell’header la veduta da casa mia (quella romana).

Commenti

69 Responses to “Le ricette di casa mia”
  1. Reb scrive:

    Alex, ma non ero io…..questa sono io :)))))))
    E, obviously, sono più che d’accordo! Soprattutto perchè mi rendo conto che alcune delle ricette di casa non le ho più mangiate proprio da quando non vivo più con i miei (es: mi toccherà rifare pasta&patate che, decenni fa, mi faceva abbastanza orrore, ma magari potrei riscoprirmi ad apprezzarla oggi). Aggiungo, e mi aggiungo alla, subito la categoria e per lune ho già il postino giusto :)

  2. twostella scrive:

    Il proposito mi piace moltissimo! Io avevo aperto il blog nel 2008 proprio con quest’idea di imprimere la cucina della mamma, le ricette piemontesi che appartengono alla tradizione! Seguirò curiosa :-)
    Bacioni

  3. Elisa scrive:

    Non posso che dichiararmi d’accordo con tutto quello che scrivi e che dici. Il bello dei blog è la personalità del blogger che emerge. Ironia, dolcezza, disponibilità, simpatia, serietà… ognuno ha i suoi tratti caratteristici ed è proprio ciò che mi spinge a tornare su un blog e continuare a leggerlo.
    Concordo con l’intento di diffusione delle “nostre” ricette e dei ricordi purchè tutto ciò non si trasformi in uno sfrenato amarcord o in un copia-incolla da wikipedia, ma forse questo è un gusto personale!

  4. susina scrive:

    O come hai ragione!!! è già da un po’ che ho notato questa tendenza come la tendenza a spersonalizzare il proprio blog con tanti copia incolla (del tipo che se va di moda, che ne so, il matcha, tutti a fare ricette col matcha!) io ho sempre cercato di metterci del mio, le mie foto, le mie passioni, le ricette di mia madre, di mia nonna, zia e sorella, le ricette irlandesi che io amo molto e con vari aneddoti. Queste ricette si trovano tutte neL tag Pisa, quando avrò un pochino di tempo le sposterò in “le ricette di casa mia”. Brava Alex, ti stimo da sempre, dai tempi di cuoche dell’altro mondo e non mi deludi mai!!! Spero di essermi spiegata bene perchè stasera sono stanca morta, ti prego di non far caso ad eventuali errori grammaticali!!
    Bacio!! ^^

  5. Houdini scrive:

    Deine Fotozusammenstellungen sind immer so toll. Ich nehme mir jedesmal vor, auch kleine Details zu fotografieren, vergesse es dann aber doch. Heute hoffe ich, daran zu denken. das Licht ist aber zur Zeit schlecht in Hanoi, trüb. Kalt ist es auch, wo wir doch dem Winter entfliehen wollten. Morgen fliegen wir an die Wärme nach Thailand.

  6. Non solo trovo giustissimo quello che dici, ma non ho mai – neppure per un attimo – pensato che un food-blog potesse servire a qualcos’altro che non fosse raccontare quello che accade dentro e intorno alla cucina.
    Di ricette è pieno il mondo, e quella perfetta non esiste: mi annoierei se parlassi – e scrivessi – solo di questo. E penso che non mi piacerebbe nemmeno rileggermi a qualche anno di distanza. Lo stesso credo che accadrebbe agli altri…
    Il problema è che la cucina è un fenomeno di gran moda oggi, che in molti “cavalcano la tigre”, e non sempre con spontaneità (non passa giorno senza che qualcuno mi scriva per offrirmi qualcosa da pubblicizzare…)
    In definitiva, credo che l’essenza di un blog stia nella sua autenticità, nel suo essere unico proprio perché riflette la personalità di chi lo scrive.
    Per cui ben vengano le ricette di casa (l’idea è carina e se me lo consenti magari mi ispirerò a te per una tag), se sono nelle corde di chi scrive. Ma per me va bene anche la sperimentazione: purché non si limiti a replicare pedissequamente le ricette dei soliti grandi, famosi, idolatrati cuochi alla moda. Che comincio – con rispetto parlando – a trovare un po’ noiosetti… molto meglio le mamme e le nonne.
    Con grande stima e ammirazione per la tua attività di blogger,

    Sabrine

  7. amichecuoche scrive:

    Buongiorno Alex,
    siamo perfettamente d’accorso con te. Le ricette che ci hanno accompagnato negli anni andrebbero riscoperte e tramandate. Seguiamo tutti i giorni i tuoi post e approfittiamo per farti i nostri complimenti!

  8. Rosalba scrive:

    Ciao! Piacere di conoscerti. Tramite Anna (the nice) ho scoperto il tuo blog. Mi piace molto, complimenti. Io ho da poco aperto un mio blog (è ancora work in progress!) Trovo molto carina la tua idea di inserire una categoria con le ricette tramandate in famiglia. Proprio poco fa io ne ho postato una che ho imparato a cucinare grazie a mia nonna, che purtroppo oggi non c’è più.
    Se ti va di dare un’occhiata, ti aspetto.
    Alla prossima allora e ancora complimenti
    Rosalba
    p.s. la ricetta è quella dei Peperoni ripieni. Scusa, ma non riesco a scriverti il link ….sono imbranatissima….sorry!

  9. caris scrive:

    Ciao Alex! Che bello il tuo blog!
    Io l’ho aperto da poco ma di istinto ho messo già alcune ricette di nonne, zie, amiche…e ho provato a riprodurre anche un dolce che facevano al mio paese quando ero piccola! Quando sono d’accoriddimo con te, e credo che sia importante far conoscere un piatto tipico per evitare che si perda!

  10. Cinzia scrive:

    Bella idea..peccato che a casa mia a cucinare sia mia madre che mia nonna fossero dei veri impiastri…ma qualche ricetta decente forse la ricordo…grazie dell’idea !
    ciao
    cinzia

  11. Barbara scrive:

    Che meraviglia la cucina di Mamma – è vero che è sempre stata così ma sei tu che percepisci tutti i dettagli più belli!
    Un bacio!
    B.

  12. Veru scrive:

    Ciao,
    io applico questa formula al mio blog fin da quando è nato: ci sono le ricette di mia mamma, quelle di mia nonna e quelle di mia suocera. E ci sono tanti esperimenti di cucina inglese/irlandese visto che vivo qua.
    Sarebbe bene che i foodblogger si rendessero conto che non esiste la caccia alla foto più bella e che la cucina è anche altro :D

  13. lamelannurca scrive:

    Nelle vacanze di Natale sono stata a trovare i miei e finalmente ho fotocopiato lo storico ricettario di mia madre. Era una cosa che mi ripromettevo da tempo :-)

    Anche per me questo 2011 è iniziato con la voglia di ritorno alle orgini…

    Baci!!!

  14. Vero scrive:

    questa tua idea mi è piaciuta così tanto. La cucina dei ricordi, quello di mamma, di nonna o di zia… quello anche della signora di sotto, o dei profumi di una città nella quale da anni più non vivi…
    Magari se poi come Reb o come te, ci mettiamo dentro un piccolo ricordo, ne diviene una sorta di racconto dei ricordi, la nostra storia tra le nostre ricette !
    bacini
    Vero

  15. Gata da Plar scrive:

    Grande Alex!
    Seguo subito il tuo consiglio! Perchè, in effetti, di tutte le ricette che ho postato in tutto questo tempo, mi sa che sono poche quelle “di famiglia” (mia o del mio Compare)!

    Allora vado… copio eh?! ^__________^

    Ti abbraccio!!!

  16. Ale scrive:

    hallo, ich liebe dein Blog…sono italiana ma ho studiato in Germania!!! i mie coplimenti di cuore, passa a trovarmi se ti fa piacere!!!!!!!!

  17. cristiana scrive:

    …pensa che ho iniziato il blog trascrivendo le ricette della mia trisnonna: mi trovi pienamente d’accordo! Piacere conoscerti cri

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten