Mamma detta, io eseguo

Scritto il 31 luglio 2011 | 35 Commenti

Ogni tanto mia madre telefona e inizia subito a dettare una ricetta appena testata. La DEVO provare anche io. Se poi è anche una ricetta approvata a pieni voti dai parenti, allora DEVO sbrigarmi a riprodurla. E così sono uscita subito a comprare le albicocche. “Le ultime della stagione”, mi dice il mio fruttivendolo. Ma come le ultime? Io non ho neanche iniziato. Vabbè, quest’estate sta passando senza che neanche me ne accorga. Quindi questa sarà la prima e l’ultima ricetta con le albicocche di quest’anno. E mi sono pure ritrovata a comprare la marmellata invece di farla. Mah, un anno un po’ così.
Ma torniamo a questa tarte di albicocche. Che definirla tarte è probabilmente sbagliato visto che è senza base. È praticamente solo una crema frangipane. Ma visto che io e la frolla non siamo proprio grandi amiche, questa ricetta per me è perfetta. Veloce e sbrigativa. Non sempre sono riuscita a tagliare delle fette perfette, tende un po’ a spatasciarsi. Ma chissene, è buona lo stesso. E secondo me la morte sua sarebbe una bella pallina di gelato alla vaniglia. I fiori di lavanda non me li ha dettati mia madre, però io con le albicocche ce li metto sempre. Abbinamento ormai scontato, ma sempre buono. Voi metteteli o non metteteli.

Ingredienti per uno stampo per tarte da 24 cm

  • 100 gr di burro
  • 3 uova
  • 20 gr di zucchero a velo
  • 100 gr di miele, possibilmente di lavanda
  • 220 gr di farina di mandorle
  • 20 gr di farina
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di fiori di lavanda essiccati (facoltativo)
  • circa 10-13 albicocche denocciolate

Sciogliere il burro in un pentolino e farlo raffreddare. Sbattere le uova, lo zucchero ed il miele fino ad ottnere un composto spumoso. Aggiungere la farina di mandorle, la farina, il lievito ed eventualmente i fiori di lavanda pestati al mortaio. Mescolare e aggiungere infine anche il burro. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato e distribuirvi le albicocche tagliate a metà. Infornare per circa 45 minuti a 180 gradi. Far raffreddare completamente e guarnire con zucchero a velo.

Commenti

35 Responses to “Mamma detta, io eseguo”
  1. SiLviA scrive:

    mmh… lo so che è buonissima! Io ne ho fatta una quasi identica l’anno scorso, ma senza lavanda! Adesso mi vien voglia di provare la tua variante: troverò ancora le albicocche? (anche io non le ho praticamente ancora iniziate a mangiare quest’anno!).
    Buona domenica!
    Silvia

  2. Ich habe im Kühlschrank noch Mirabellen, die verarbeitet werden müssen. Du kommst gerade richtig mit Deinem Rezept, alle Zutaten sind im Hause, das gibts heute bei uns.
    Einen schönen Sonntag und liebe Grüße
    Sabine

  3. MarinaV scrive:

    Anche qui niente albicocche, anzi, a dir la verità ne ho viste pochissime in giro i mesi scorsi…
    Mi piace l’idea del miele, la devo provare.

  4. Le Rocher scrive:

    Che meraviglia questa torta dettata da mamma!

  5. J’adore la tarte aux abricots… la tienne est bien appétissante! Bises…

  6. saretta m. scrive:

    Anche mia madre ogni volta che la chiami sta dietro ai fornelli e non ti ascolta nemmeno per quanto è indaffarata, però se le chiedi la ricetta diventa subito disponibilissima ;-)…Questa tarte è meravigliosa e scommetto anche buonissima con le albicocche, le mandorle e l’aromatica lavanda. Da provare! Un bacio
    ps vedo che anche l’ape buongustaia ha gradito!!!

  7. Christina scrive:

    Wenn´s draußen schon nix wird: Deine Bilder sehen so schön nach Sommer aus, da hebt sich meine Stimmung gleich! Und dass die Saison für Aprikosen schon bald wieder vorbei sein soll, hat mich auch ein bisschen schockiert – ich habe nämlich dieses Jahr noch keine einzige gegessen.

  8. comidademama scrive:

    E’ una meraviglia di torta. Cercherò di farla a casa di mia mamma: sono quasi in partenza verso casa sua. E finalmente torno a rivedere Marta, che è da ormai settimane in vacanza da lei!

  9. Mariù scrive:

    Ho comprato ieri tre chili di albicocche, hihi… erano in offerta… evvai.

  10. arabafelice scrive:

    Che bellissima torta, e che grande fortuna hai :-)

  11. cinzia scrive:

    ..che fortuna la mamma che sperimenta, detta e suggerisce
    bella questa tua versione con la lavanda, la proverò ;)

  12. simo scrive:

    come al solito passare da te è un puro piacere, le tue foto e ricette sono meravigliose…complimentissimi!

  13. gunther scrive:

    beh ma se tutto viene bene cosi è bene eseguire :-)), complimenti

  14. Tery scrive:

    Mi sa che la mamma questa volta aveva proprio ragione!
    Profumata, delicata, e bellissima a vedersi, deve essere una torta deliziosa!!

  15. jacopo scrive:

    Ma si, chiamala come vuoi che l’aspetto è fantastico !
    Però… se mamma non dettare tu non mettere :-) Vabbe’… tanto un sacchettino di lavanda in armadio ce l’ho :-)

    P.s.: ma con quelle dosi (zucchero, miele e farina di mandorle) non viene un po’ troppo dolce?

    Bacioni !!!

  16. Viviana75 scrive:

    Ciao…bella e buona e da provare ma non so dove trovare la lavanda! Io non ho la mamma che sperimenta prima di me ma assaggia tutto ciò che sperimento io e credo le piaccia di più quel ruolo!!!
    Baci

  17. Micha scrive:

    Hmmm, Aprikosen mit Lavendelhonig ist eine super Kombi. Veilleicht schaffe ich es noch, sie nachzubacken.

  18. gaia scrive:

    com ele ultime albicocche?!?
    magari puoi replicare con altra frutta, anche se con mandorle e albicocche deve essere proprio buona!!

  19. valentina brida scrive:

    Le torte della mamma….profumano sempre di più delle nostre, non trovi? Questa tua , anzi vostra, è meravigliosa, da uscire subito ed andare immediatamente a comprare le ultime albicocche della stagione…. :))))

  20. Chiara scrive:

    Bellissima e dall’aspetto molto molto invitante.Grazie Alex Buona settimana :)
    Chiara

  21. Giorgia scrive:

    mmmhh… buonissima! anche per me quest’estate è passata in un battibaleno. sarà che non c’è neanche mai stata una vera estate :) e quest’anno tra il lavoro che mi ha impegnato più del solito e i lavori in casa iniziati oggi (ma noi preparavamo da settimane) non ho fatto praticamente nulla: una marmellata di fichi mal riuscita e niente altro… sarà per il prossimo anno!

  22. elena scrive:

    Che bello scambiare le ricette con la mamma: io nonostante il blog continuo a scrivere le ricette anche a mano sui miei quadernini, pensando a quando le mie ragazze saranno indipendenti e mi chiederanno di passarglierli. Anch’io adoro l’abbinamento albiccoche e lavanda ;)

  23. Virginia scrive:

    Alex, sono andata sabato al supermercato e mi sono accorta che di albicocche neanche l’ombra! E pensare che quest’anno non sono riuscita a mangiarne neanche una buona…

    • simonetta scrive:

      Hai ragione,quest’anno non c’è stata molta produzione infatti io ne ho comprate 36 kg in un colpo solo per fare la marmellata ed erano le ultime 4 casse

  24. Virginia scrive:

    Dimenticavo…w la mamma!

  25. elena scrive:

    Evviva la tua mamma :) Proverò presto questa ricetta!

  26. Dani scrive:

    Momentan werde ich von Aprikosenrezepten verfolgt, großartig!
    Bei Deinen Bildern läuft mir gleich das Wasser im Munde zusammen.

    Ist so eine Mama nicht toll? Ich habe auch so eine, allerdings werde ich per Mail informiert oder eher aufgefordert. “Das musst Du uuuunbedingt mal ausprobieren!” lese ich da ganz oft. “Ja, mach’ ich Mami!” schreibe ich dann ganz brav. Die Liste wird immer länger, aber ich glaube es fällt gar nicht auf, wenn ich mal eins von Deiner Mami dazwischen quetsche. Danke!

    LG,
    Dani

  27. anie's delight scrive:

    Die Saison kann doch noch nicht vorbei sein! Ich hoffe zum Ende der Woche noch 20 Kilogramm zu bekommen. Jedenfalls wurden sie mir noch versprochen. Dein Rezept werde ich auf jeden Fall ausprobieren. Die Tarte sieht sehr lecker aus.
    Herzliche Grüße

  28. Moritz scrive:

    Wie wärs anstatt Lavendel als Garnitur die Tarte mit Lavendelzucker zu bestreuen? Müssen wir in den nächsten Tagen gleich mal ausprobieren ;-)

  29. am Wochenende habe ich diese Tarte mit Mirabellen ausprobiert, absolut köstlich. Vielen Dank für das Rezept.
    Schau mal hier:
    http://tisalutoticino.blogspot.com/search/label/Meine%20Alltagsk%C3%BCche

  30. Eva scrive:

    Hola,
    Seguro que son “2o g” di farina… no 200 g??

  31. Miriam scrive:

    Io ho ancora delle albicocche in scatola, spero venga buona lo stesso.

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten