Quadrotti Linzer

Scritto il 29 novembre 2011 | 57 Commenti

Il primo Avvento è già passato e io ho dato inizio alla produzione di biscotti di Natale. Questi li ho fatti insieme alla mia amica e al suo bimbo – anzi, li ha fatti lei e io ed Emil abbiamo fatto da assistenti e assaggiatori. Lei ha molta più esperienza di me nella preparazione di biscotti e di dolci in generale. E si nota. Io ho trovato abbastanza complicato un passaggio della ricetta in cui bisogna rivoltare l’impasto superiore su quello inferiore. Infatti ho spatasciato tutto sul piano di lavoro e abbiamo dovuto ricominciare da capo.Però ne vale la pena perché questi quadrotti sono di una bontà unica. Beh, alzi la mano a chi non piace la torta Linzer! Ho trovato deliziosa questa versione mignon che potete decorare con qualsiasi forma. Noi abbiamo usato le stelline, ma potete sbizzarrirvi anche con stampini di varie forme. Se fate due porzioni di impasto potete provare anche queste tortine :-)

Ingredienti

  • 350 gr di farina
  • 200 gr di nocciole macinate
  • 120 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 250 gr di burro morbido
  • 250 gr di marmellata di frutti rossi
  • farina per il piano di lavoro
  • 1 tuorlo
  • 2 cucchiai di zucchero a velo

Amalgamare farina, nocciole, zucchero, uovo, sale e il burro a pezzetti fino ad ottenere una frolla liscia. Dividere l’impasto in due parti e avvolgerle nella pellicola. Far riposare in frigo per almeno 1 ora.
Ritagliare due pezzi di carta da forno da 30 x 36 cm. Stendere le due porzioni di impasto sul piano di lavoro infarinato e ricavare due rettangoli di circa 20 x 25 cm. Disporre un rettangolo su un pezzo di carta da forno e stenderlo ulteriormente fino a raggiungere i bordi della carta . Mettere un foglio di carta con l’impasto su una placca da forno, bucherellarlo con in rebbi della forchetta e distribuirvi sopra la marmellata. Mettere in frigo.
Stendere sul foglio di carta da forno anche il secondo rettangolo di impasto e riporre in frigo per una ventina di minuti. Accendere il forno a 200 gradi (180°C se ventilato).
Tirare fuori dal frigo il secondo rettangolo di impasto (quello senza marmellata) e con un piccolo stampino (qui a forma di stella) ritagliare numerose stelline (e metterle da parte). Rivoltare il rettangolo di impasto con i fori a stella sull’impasto con la marmellata (questa è l’operazione più difficile), staccare il foglio di carta e spennellare poi la superficie con il tuorlo. Distribuire le stelline ritagliate sull’impasto. Infornare il tutto (guida inferiore del forno) per circa 16-18 minuti. Far raffreddare completamente e cospargere infine di zucchero a velo. Tagliare dei quadrotti di circa 4 cm e conservare in una scatola di latta.

Commenti

57 Responses to “Quadrotti Linzer”
  1. patrizia scrive:

    bellissimo il cielo di stelle sulla linzer, avessi io un’amica cosi’ brava, qui macché nemmeno un francese fa i biscotti a casa, tutti li vengono ad assaggiare :( ed io sforno!!!!

    Buona giornata!

  2. artemisia scrive:

    quando ho visto la foto, prima di leggere mi ero preparata a mangiare il cavallo :DDDD dopo aver letto ho invidiato il pianoforte a quattro mani :))

  3. Elvira scrive:

    Effettivamente non è il procedimento più facile del mondo, anchè perchè la frolla con le nocciole è ancora più friabile, ma l’effetto è spaziale….

  4. Christina scrive:

    Mmmh, hätten wir diese doch gestern gehabt! Wir hatten eine gekaufte Linzertorte geschenkt bekommen und waren ganz enttäuscht, weil sie so trocken war und nicht geschmeckt hat. Wirklich eine hübsche Idee mit den kleinen Sternchen! Liebe Grüße

  5. Micha scrive:

    Ah, genau, aus der Brigitte! Schön, dass du mir die hübschen Kekse wieder in Erinnerung rufst. Mal schauen, ob ich solch einen kleinen Ausstech-Stern ergattert bekomme (in F bestimmt schwieriger), aber Linzer liebe ich um Weihnachten!

  6. Chiara scrive:

    C’è proprio aria di Natale in questo bel post Alex!Un abbraccio…

  7. Diletta scrive:

    Altra idea che ti rubo!!
    Un sorriso goloso,
    D.

  8. maia scrive:

    questi quadretti sono bellissimi, fanno gia Natale

  9. simo scrive:

    che meraviglia di post…sembra di sentire il profumo del Natale guardando le tue foto!!!!!!!!!!!

  10. VALENTINA scrive:

    Adoro la torta Linzer, e adoro le tue foto… :) Baci e a presto!
    V.

  11. risomandorlino scrive:

    Alex, dolcissime le stelline di pasta e quelle attraverso cui si intravede la marmellata!Questa torta ti fa sentire un po’ bambino e a Natale è indispensabile…;)) Grazie per aver condiviso con noi questa tua linzer un po’ speciale, un abbraccio Lys

  12. Serena scrive:

    Il procedimento mi sembra del tutto fuori dalla mia portata, tutti questi rovesciamenti di impasto credo mi causerebbero una crisi di panico. Ma sono contenta di leggere una conferma alla mia teoria (cioè, la teoria di Gasteiger, veramente) che la vera Linzertorte si fa con le nocciole!

  13. jacopo scrive:

    Conservare in una scatola di latta ????? Ma tu sei matta !! E chi ce la fa… :-D
    Bravaaa (l’amica e la fotografa spatasciona :-D)

  14. Christina scrive:

    Ich habe noch einen Tipp. Ich habe die Schnitten auch (nach Brigitte) gebacken und fand das Ausrollen sehr schwierig. Wenn mann die Teigmenge zwischen zwei Backpapieren ausrollte, klappt das ganz toll und man kann das Backpapier auch noch gut zum auflegen benutzen.
    Viele Grüße!

  15. Rossella scrive:

    I love Linzer Torte :)
    Per me è legata anche alla prima vacanza (in bici) assieme alla Cavia…e amo il Natale. La tua idea dei quadrotti è fantastica, una soluzione alternativa ai biscotti alla Linzer.

  16. saretta scrive:

    Tu dici Linzer, io sento profumo di cannella ed arancia :)Che guduria!!!!le stelline sono deliziose-Un bacione cara Alex!

  17. donatella scrive:

    che belle le stelle sulla crostata! bel racconto fotografico e buonissima ricetta!

  18. Buccia scrive:

    assolutamente stupendi!!! ti ruberò sicuramente quest’idea per confezionare scatolette di Natale :)

  19. ilaria scrive:

    che carine queste stelline:))))

  20. comidademama scrive:

    Mio papà mi ha amorevolmente sgusciato un bel po’ di nocciole del nostro giardino. Credo di sapere come le userò!

  21. Alice scrive:

    meraviglia goduriosissima!
    con quel suo stile nordico, fa natale al solo pensiero :)
    buona buona buona!

  22. giada scrive:

    MI piace molto questa tua versione e la decorazione con le stelline, è davvero un’idea carina per un dolce pensiero!

  23. francesca scrive:

    buonissima! con le stelline è davvero carina, bellissima idea! :-)

  24. Simona scrive:

    Non avevo mai pensato di usare questo tipo di procedimento (che ti copierò) per ricavare le forme piccole: quindi se togliamo le stelle e ci mettiamo i quadretti avremo un reticolato perfetto oppure i tondi dentro al quadrato… interessante!!! Operazione scaravoltamento dell’impasto: segretuccio- Stendete la pasta non sulla carta forno ma sulla pellicola trasparente: tutto molto molto più easy!!! ;)

    …adesso ho capito perchè i lebkuchen di Diletta erano così belli lisci (il latte…!!!)

  25. giulia scrive:

    Bellissimi!!!!
    per questo Natale volevo fare dei pensierini culinari, sostanzialmente biscotti, quanto prima posso avvantaggiarmi nella preparazione? Non vorrei regalare dei mattoni, ma neanche fare tutto all’ultimo minuto… Che mi consigli?
    Un bacione giulia :***

  26. Rebecca scrive:

    bellissimo!:D di sicuro lo ripropongo per natale!:D anche se avrò difficoltà di sicuro a ribaltare le due parti l’una sull’altra! non sono molto esperta di dolci anche io!:D bacioni!!!

  27. brii scrive:

    Alex, mi sono sempre piaciuto foto di mani che lavorano.
    Trovo che siano bellissime, vedere quelle gesta così antiche mi riempie di gioia ogni volta.
    La foto con il raggio di sole sui biscottini è bellissima.
    Non so se farò biscotti quest’anno. Sono un in fase pigrissima, ma non si sa mai…

    baciusss

  28. Ma sai che la Linzer non l’ho mai provata! è nella lista delle cose da fare da millenni ormai! …
    Fare i dolci in compagnia non ha prezzo! ;)

  29. Stefania scrive:

    Rhm..che vergogna! Credo di essere l’unica a non conoscere la Linzer Torte..

    Rimedio subio e vado a farmi una cultura, ma nel frattempo mi godo questa meraviglia guardando le tue foto..è come sentirne il profumo e mangiarne un quadretto!

  30. Milen@ scrive:

    Che meraviglia: qui da te si respira aria di magico Natale e cose buone fatte insieme ;D

  31. pips scrive:

    Che bello… adoro i dolci Natalizi, sanno di buono e di semplice. Sanno dell’aria che si respira nelle strade, di pacchettini e della trepidazione ai piedi dell’albero… I tuoi quadrotti sono fantastici: insieme allo strudel di mele è uno dei dolci altoatesini (o comunque di quelle parti) che preferisco ^__^

  32. Franceschina scrive:

    Hanno un aspetto delizioso e sicuramente lo sarà stato anche il sapore!

  33. marina:) scrive:

    uau….la proverò nel fine settimana…Alex sei la nr. 1

  34. Svet scrive:

    Wie süss! Ich brauche es gar nicht zu versuchen, bei mir würde die obere Teigplatte mit Sicherheit am Boden landen “lach”. Besser mache ich mich auf die Suche nach einer netten und geübten Freundin und assistiere ihr beim Naschen!

    Süsser Grüß von Svet

  35. quadrotti deliziosi…per non parlare delle foto! xxx

  36. Paola scrive:

    Che meraviglia! Io adoro la linzer, ci provo pure io, mi sa che dovrò farmi aiutare per il delicato passaggio del secondo foglio d’impasto, grazie dell’idea. Ciao Paola

  37. cooksappe scrive:

    questa me la segno! ;)

  38. anna scrive:

    Ciao, ti seguo da molto tempo, anche dai tempi dell’altro blog a quattro mani; le tuo foto e l’impaginazione del blog sono sempre bellissimi, volevo chiederti se puoi di darmi le dim del banner o meglio le dim che devono avere le foto per inserirle correttamente nel banner del blog sotto l’intestazione, mi vengono sempre fuori proporzione. Grazie e a presto.
    Acetosella

  39. limette scrive:

    Besser als Backpapier klebt Plastikfolie. Den Teig, der mit dieser Methode nicht mal gekühlt werden muss, einfach innerhalb eines genügend großen Gefrierbeutels ausrollen, danach Beutel an 2 Seiten aufschneiden und Folie auf einer Seite abziehen.

  40. Ma sono bellissimi!!Sanno proprio di Natale!Complimenti per il blog!!Ciao da Anna

  41. Oxana scrive:

    Bellissima idea! Grazie, Alex! Ma svela come avete ribaltato la seconda frolla? Se la rottolo e dopo la srotolo? No? Si romperà?

    • Alex scrive:

      Ciao Oxana, allora, noi abbiamo fatto una specie di acrobazia, ma come suggeriscono alcune lettrici, è meglio stendere la frolla sulla pellicola e sarà più facile ribaltarla. Ma come ho letto su FB sembra che tu te la sia già cavata egregiamente :-)

      • Oxana scrive:

        Si, Alex, dimenticavo dire che ho rottolato l’impasto su un mattarello infarinato insieme con la carta. L’ho girato e l’ho srottolato sulla pasta con la marmellata. Sono riuscita a farlo senza problemi:))

  42. silvia scrive:

    ohh quante meraviglie mi son persa Alex! questi linzerotti di Natale sono bellissimi!

  43. miciapallina scrive:

    Voglio farliiiii…. devo trovare una mezza mattinata di tempo libero e devo provarli!!! Provocano astinenza da forno anche solo a vederli!

  44. Alex scrive:

    Ragazze/i, scusate la latitanza, periodaccio! Ho letto già in giro che alcuni di voi li hanno provati, mi fa molto piacere. Seguite il consiglio di alcune lettrici: stendete l’impasto superiore sulla pellicola anziché sulla carta da forno. Risulterà molto più facile rovesciarlo.

  45. Marina scrive:

    Ho fatto pure questi! Una goduria…… il tuo blog ha risvegliato in me la voglia di provare nuove ricette (ho fatto anche i falafel, i Florentiner e i dolcetti degli ussari).
    Grazie mille per queste splendide ricette!
    xo

  46. l*elisa scrive:

    Ciao Alex, scusa se commento un post vecchio ma ho provato a farli anch’io, i quadrotti (e ho anche postato la ricetta sul mio blog!), volevo solo dire che io ho fatto scivolare il secondo foglio di impasto sul primo, è stata un’operazione velocissima e facilissima, l’unica accortezza dev’essere quella di infarinare bene la carta forno su cui si stende l’impasto per non farlo appiccicare, ed è fatta! Comunque sono buonissimi :)

  47. cata scrive:

    Che bello cominciare la settimana con un post come questo!
    Sì, proverò a fare questa ricetta, cara Alex!
    grazie!
    un beso
    Cata

  48. Francesca scrive:

    è buonissima! bella l’idea dei quadretti con le stelline, così si possono mangiare subito i ritagli :-D
    ciao!

  49. Martina scrive:

    Certo che ammirare queste meraviglie a quest’ora non può che rendere migliore la giornata!
    Ammetto che mi hai messo un po’ di paura con la fase capovolgimento impasto … ma sono talmente belli e golosi che non mi lascerò prendere dal panico e li proverò a fare appena posso!!!
    Complimenti per il lavoro che, come sempre, è fantastico!!!
    Buona giornata (da una che ti segue in sordina da un po’ ma che ora è uscita allo scoperto … ci voleva l’atmosfera natalizia forse!!!) Martina

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten