Melanzane ripiene di Ottolenghi

Scritto il 20 settembre 2014 | Commenta

Quest’estate è stata anche l’estate delle melanzane ripiene. Le ho rifilate a chiunque, volenti o nolenti. Le ho fatte in versione classica come le faceva mia nonna (semplicemente con pangrattato, prezzemolo, a volte anche con qualche alicetta), ma anche con la carne macinata dai sapori italiani,  e poi questa. Una fantasmagorica ricetta di Ottolenghi, tratta dal suo libro Jerusalem. Ormai è risaputa la mia passione per le sue ricette e ogni suo libro è una garanzia (a proposito, è uscito il suo nuovo libro, per ora solo in inglese). Queste melanzane sono un po’ laboriose ma il risultato vale la pena. È un’esplosione di sapori. Sbrigatevi prima che finisca la stagione delle melanzane!

Ingredienti per 4 persone

  • 4 melanzane di media grandezza, tagliate a metà per lungo
  • ca. 6 cucchiai di olio d’oliva
  • 1 1/2 cucchiaini di cumino in polvere
  • 1 1/2 cucchiai di paprika dolce
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 2 cipolle di media grandezza, tritate finemente
  • 500 g di macinato di agnello (in alternativa macinato di manzo)
  • 50 g di pinoli
  • 20 g di prezzemolo tritato
  • 2 cucchiaini di concentrato di pomodoro
  • 3 cucchiaini di zucchero
  • 1 1/2 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaino di pasta di tamarindo
  • 4 stecche di cannella
  • sale e pepe nero

Disporre le melanzane in una teglia con la superficie di taglio rivolta verso l’alto. Spennellarle con 4 cucchiai di olio
d’oliva e condirle abbondantemente con sale e pepe nero. Farle cuocere circa 20 minuti nel forno preriscaldato a 220 °C. Estrarle dal forno e farle raffreddare.
Nel frattempo, scaldare 2 cucchiai di olio in una padella capiente. Mischiare tutte le spezie e versare la metà di questa miscela e le cipolle nella padella. Far cuocere circa 8 minuti a fuoco medio-alto, girando continuamente. Unire macinato, pinoli, prezzemolo, concentrato di pomodoro, 1 cucchiaino di zucchero, 1 cucchiaino di sale e un po’ di pepe e far cuocere altri 8 minuti circa finché la carne non sarà cotta.
Versare la restante miscela di spezie in una scodellina e unire 150 ml di acqua, il succo di limone, la pasta di tamarindo, 2 cucchiaini di zucchero, le stecche di cannella e mezzo cucchiaino di sale. Mischiare bene.
Abbassare il forno a 195 °C. Versare l’acqua speziata nella teglia con le melanzane. Distribuire il ripieno di carne sulle melanzane, coprire la teglia con un foglio di carta d’alluminio e far cuocere in forno per un’ora e mezza finché le melanzane non saranno morbide e si sarà formata una salsa densa. Se la salsa si dovesse addensare troppo, diluirla con un po’ d’acqua. Irrorare le melanzane con la salsa. Servire le melanzane calde o a temperatura ambiente.

Fonte: Jerusalem, Ottolenghi – Tamimi

Commenti

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten