Butterrüben

Geschrieben am 16 März 2009 | 47 Kommentare

Butterrübe

Diese Rüben heissen hier in der Pfalz Butterrüben. Hatte ich vorher in Italien nie gesehen. Die terminologische Recherche entpuppte sich als relativ schwierig und ich bin mir nicht sicher, ob ich den richtigen italienischen Namen gefunden habe. Aber ich denke, dass „cavolo navone“ (Navette) eher Steckrübe ist. Die Butterrübe sieht aber sehr nach gelber Steckrübe aus. Kann jemand terminolgisch helfen?
Fakt ist, dass diese Butterrüben wirklich lecker sind. Am liebsten mag ich sie als Stampf, mit Butter, Muskatnuss und etwas Salbei.

Butterrübe

Kommentare

47 Responses to “Butterrüben”
  1. comidademama sagt:

    prima! il nome non lo so, ma le tue fotografie sono meravigliose!

  2. FrancescaV sagt:

    sono curiosa anch’io di sapere se qualcuno riuscirà a risolvere l’arcano. Sul fronte meteo no comment, ma comunque mi godo la giornata di oggi in cui è previsto il sole, meglio che niente! Un bacione cara e buon inizio di settimana!

  3. k sagt:

    Sul nome buio assoluto anche da parte mia. Sono corsa a guardare le previsioni meteo… visto che per il prossimo we avevo quasi in mente di prendere il coraggio e fare il primo bagno… uff!
    baci

  4. Artemisia Comina sagt:

    mi piace molto, sembra un vasetto di coccio da cui uscirà un bel fiore.

  5. Anonymous sagt:

    Le compravo in Canada. Anche io le conoscevo come „rape svedesi“ o „rutabagas“ (i cartellini del prezzo, al supermercato, recitavano cosi‘). Le cuocevo intere nel microonde, con tutta la buccia… dopo diventavano molto più facili da sbucciare. Buonissime!

  6. Sere sagt:

    Buongiorno all’altro mondo! Anche qui è ancora freddo e la voglia di mettere nelle buste di nylon i maglioni di lana per appendere al sole i vestiti primaverili, si sta facendo sentire, sempre più! Fortuna che oggi c’è un sole meraviglioso, speriamo ci riscaldi a dovere!
    Una rapa gialla? nooo, io non l’ho mai vista fino ad ora… è comunque bellissima.
    un bacio e buona settimana.

  7. Alex sagt:

    Le trovavo anch’io al mercato a Monaco quando ci vivevo…ma anche nei piccoli banchi rionali…sono davvero particolari…ma il nome in italiano proprio non lo so…
    Foto super!!!!

  8. Lydia sagt:

    io organizzerei un concorso per inventargli un nome!!!
    Baci

  9. Camomilla sagt:

    Ciao Alex, non so proprio aiutarti mi spiace, però devo dire che con quel bel colore giallo ha un certo fascino… leggerò i prossimi commenti per scoprire se qualcuno ne conosce il nome ;)

  10. Cuoche dell'altro mondo sagt:

    *Comida, anche tu sveglia presto stamattina, eh?

    *Francesca, ricordi che le abbiamo viste insieme anche a Strasburgo? Per il meteo speriamo bene. Credo cmq che la neve riguardi più l’Est della Germania

    *K, non mi preoccuperei al tuo posto … le Alpi terranno alla larga questa bassa pressione :-)

    *Artemisia, tu riesci a vedere sempre oltre le cose :-)

    *Anonimo, grazie per la dritta di cuocerle intere. Riesco ad immaginarmele anche ripiene al forno

    *Sere, a me basterebbe anche solo qualche raggio di sole!!

    *Alex, qui la scelta di rape e cavoli è davvero grande e sto iniziando a provarli tutti.

    *Lydia, non posso mica indire un concorso dopo ogni post :-)) Il premio cmq potrebbe essere una cassetta di rape

    Baci
    Alex

  11. Cuoche dell'altro mondo sagt:

    *Camomilla, probabilmente il nome di „rapa svedese“ non è poi tanto sbagliato. Aspettiamo un po‘ cosa dicono gli altri

    Ciao
    Alex

  12. Virginia sagt:

    Niente da fare, Alex! Sulle rape ho una preparazione pari a zero.
    Però mi godo sempre con grande meraviglia le tue foto…

  13. Vanessa sagt:

    mai visto questo tipo di rapa…però il nome in tedesco ispira molto! ammira la tua curiosità verso gli ortaggi o gli alimenti in genere che non conosci….sarà che qui a lucca non c’è un grande mercato ortofrutticolo ma io non passo molto tempo al di fuori del supermercato per acquistare delle cose da mangiare :(

  14. claudia sagt:

    ..mmm nome della rapa non lo so.. però mi piace! e la voglio assaggiare pure io! qt al grido BASTA FREDDO mi unisco a gran voce! b inizio settimana, ciaooo!

  15. Carla sagt:

    Buongiorno Alex e buon lunedi, anche qui da noi giornate primaverili ma fine settimana si annuncia neveeee!
    Spero he si sbagliano :)

    Ti faccio gli auguri, lo so sono in ritardo sorry! Ma qui non c’è mai tempo per nulla…si corre sempre e ultimamente ho disertato voi tutte pe altri impegni.
    Spero che li accetti :)

    Tornando al nome di questo ortaggio non posso aiutarti perchè non l’ho visto mai dalle mie parti…

    Ma è bellissimo sembra davvero come dice Artemisia che ne esca un fiore…

    A presto

  16. NIGHTFAIRY sagt:

    ohoh..io non lo so..ma la mangerei! :-p

  17. Elga sagt:

    Anche io non lo so il nome, ma la assaggerei volentieri, soprattutto per la consistenza burrosa:))

  18. sweetcook sagt:

    Io non so aiutarti con il nome, ma mi unisco alla tua speranza che arrivi definitivamente la primavera (quì embra di si):)

  19. Isafragola sagt:

    sul nome proprio nessuna idea, keine Ahnung… però la foto è bellissima mi ricorda un bulbo che sta per sbocciare

  20. Onde99 sagt:

    Non ho idea di come si chiami questa meraviglia della natura (potrebbe essere la francese „betterave“, che indica vari tipi di barbabietola?), ma ti volevo avvertire che qui: http://omindipanpepato.blogspot.com/2009/03/cocottine-di-crema-al-caramello-e.html trovi un’eguale meraviglia per la tua raccolta di ciofeche!

  21. lordbyron sagt:

    Brassica napus L. var. napobrassica
    dovrebbe essere una varietà di colza, almeno secondo wikipedia.
    (esco dal lurkaggio per un attimo solo :) )

  22. Lady Larri sagt:

    esco anche io dal lurkaggio…

    cavolo navone o rutabaga anche nota come rapa svedese.. :)

  23. Saretta sagt:

    Ah che meraviglia che ci mostri(ennesima), sanissima invidia!
    pe quanto riguarda il nome..nein, non saprei!
    bellissime foto
    bacioni e buona giornata

  24. Erborina sagt:

    uhmm, io il nome non lo so però, come dice comida, le foto sono fantastiche :)
    Ha un aspetto incredibilmente buono e burroso :P
    Buona settimana!

  25. Staximo sagt:

    ecco, non mi ricordavo male… stessa rapa vista da Cindy :o)

    http://cindystarblog.blogspot.com/2009/02

    per me invece sono ingredienti alieni.

  26. Fra sagt:

    Sul nome no so proprio come aiutarti, anche perchè qui si fa fatica anche a trovare le rape normali :( Un po‘ ti invidio riesci sempre a reperire degli ortaggi magnifici, questa rapa sembra davvero molto gustosa
    Un bacione e buona settimana
    fra

  27. elisabetta sagt:

    Chiedi a Brii, secondo me lei lo sa, tempo fa quasi mi piangeva di nostalgia per le rape che mangiava in Svezia… sul serio, forse lei le riconosce.
    Bellissime le foto :D

  28. Adrenalina sagt:

    Come già detto in separata sede non ho idea di che rapa sia :(
    Però più guardo la prima foto e più mi fa venire in mente lo spazio, sarà che mi ricorda Marte!!!
    MERAVIGLIOSAAAAAAAAAA

  29. Lisa sagt:

    Non ne ho idea, forse mariù di „porgilaltrapancia“ lo sa!!!

  30. papavero di campo sagt:

    proporrei di chiamarla:

    „si-cava-burro-da-una-rapa“
    carino e azzeccato vero?

  31. Cuoche dell'altro mondo sagt:

    *Virginia, fino a qualche tempo fa anche la mia cultura in fatto di rape e cavoli era limitata ai classici. Ultimamente mi sto lanciando!

    *Vanessa, la curiosità ti porta a fare delle scoperte molto interessanti

    *Claudia, beh speriamo che funzioni a forza di gridare

    *Carla, grazie mille per i tuoi auguri. Graditissimi

    *Night, Elga, Sweetcook, Isafragola, qualunque sia il nome, vi assicuro che è davvero buona

    *Onde99, grazie mille per aver partecipato. Vengo subito a vedere

    *Lordbyron e Lady Larri, grazie per il vostro delurking :-)) Secondo me è una varietà della Brassica napus L. var. napobrassica. Quella infatti è la rapa più grossa nella terza foto del collage.

    *Saretta, ti assicuro che ci sono ancora tantissimi sconosciuti sul banco del mercato!

    *Erborina, ha un sapore delicatissimo. Solitamente non sono una grande amante delle rape

    *Staximo, vado subito a vedere

    *Fra, e io vi invidio cime di rapa, friarelli, cavolo nero, carciofi (e potrei continuare all’infinito :-))

    *Elisabetta, infatti aspetto il responso di Brii; anche secondo me lei lo sa … e soprattutto saprà dirmi se si tratta veramente della rapa svedese!

    *Adre, qualcosa di spaziale in effetti ce l’ha. BAciuzz

    *Lisa, credo proprio che Mariù me ne abbia parlato in uno dei suoi commenti

    *Papavero, azzeccatissimo! Possiamo proporlo all’accademia della crusca

    Baci
    Alex

  32. Ciboulette sagt:

    Alex,io qui non riesco a trovare neanche le comunissime rape bianche, non ti posso aiutare..ma ora mi lego tutti i commenti per scoprire se qualcuno l’ha fatto! Baci :)

  33. Kja sagt:

    Il nome non lo so e non me lo sono neppure chiesto quando ho incontrato questa rapa al mercato. Ma non so, sul momento non era scattato niente di significativo. Poi me la vedo qui da te in versione pure` con un servizio fotografico degno di vogue e maledico che oggi il mercato sia chiuso.

    ps io voglio partecipare alla ciofeca day, devo solo capire come perche` non ho foto e non sono piu` una grande disegnatrice, ma ci voglio provare a farti ridere :D

  34. Magnolia Wedding Planner sagt:

    uhmm mi sa che anche qui arriverà aria freddina per il we! senti il nome non lo so..ma queste foto son da galleria d’arte!!
    brava

    bacione
    Silvia

  35. Snooky doodle sagt:

    belle foto peri il nome non l ho so. Questi non gli ho mai visti :(

  36. Mariluna sagt:

    Qui infatti é chiamata rutabaga e la compro spesso anch’io é buonissima hai ragione burrosa ma non contiene grassi, docissima ma poche calorie, insomma adatta alle diete.

    Foto stupende

  37. peppinella sagt:

    ich hab’s auch nicht gefunden. steckrübe. keine ahnung, wie das in italien heisst…

  38. Stephanie sagt:

    Hallo Alex,
    schau doch mal bei Wiki im Deutschen nach. Die Steckrübe und Butterruebe gehören zur selben Art, sind aber unterschiedliche Sorten (so wie es viele unterschiedliche Apfelsorten gibt). Brassica napus subsp. rapifera gibt es sowohl in gelb wie du die Butterruebe beschrieben hast , wie in rot das gewöhnliche Bild einer Steckrübe. Ich hoffe, dass damit deine Frage beantwortet ist.
    Gruesse
    Stephanie

  39. Rossa di Sera sagt:

    Alex, ciao!
    Non so come si chiamano esattamente queste rape gialle, ma le conosco: in Russia si mangiano, sono anche abbastanza grandi, dolci e tenere, in antichità le facevano essiccare, tagliate a fettine, così diventavano zuccherose, come le mele, e le davano ai bambini.
    Parteciperò al concorso, è troppo bello!!!
    Un abbraccio, a presto!

  40. lenny sagt:

    Continua il viaggio nel mondo vegetale, conoscendo grazie a te un nuovo ortaggio appetitoso e cresce la voglia di assaggiarlo …
    Ciao

  41. enza sagt:

    mmmmmm boh!!!
    e poi al mattino non so nemmeno come mi chiamo figurati la rapa.
    però è bella :)))

  42. Cuoche dell'altro mondo sagt:

    *Ciboulette, credo di aver capito! Trattasi di una varietà gialla della rutabaga o rapa svedese.

    *Kja, mi farebbe troppo piacere se mi inviassi un racconto delle tue ciofeche … anche se non riesco proprio ad immaginarmi una ciofeca fatta con le tue manine :-)

    *Silvia, Snooky, grazie ;-))

    *Mariluna, allora anche tu confermi il nome. Perfetto!

    *Peppinella und Steph,
    also ich bin mir jetzt ziemlich sicher, dass ich den Namen gefunden habe. Vielen Dank!

    *Rossa di Sera, che bella idea delle chips di questa rapa! Potrei provare ad essiccarle al forno. Ma secondo me sono buone anche fritte, ora che ci penso :-) Sarei davvero felice se partecipassi

    *Lenny, ed il viaggio non è finito qui

    *Enza, se non ti ricordi come ti chiami fammi uno squillo che te lo dico in tutte le linque :-)

    Baci
    Alex

  43. elisa sagt:

    non so come si chiama ma è davvero bella questa rapa..sarà la tua foto ad averla immortalata dal lato giusto…un bacione cara Alex…

  44. Mariù sagt:

    Alex, sapessi quanto ti capisco riguardo al clima!!
    Sono appena tornata da un periodo di quasi due settimane in Italia (una a Milano e una a Roma) e lí dei 22 gradi che hanno dicono: „Ah, si, finalmente il tempo é decente!“. Avrei voluto che vedessero il cielo grigio e tristo di Berlino questa mattina e che si fossero ritrovati a cercare disperatamente nel fondo di chissá quale borsetta i guanti di lana dimenticati 15 giorni fa.
    Mi sa che sui nostri blog di zuppe, risotti e arrosti comfort se ne vedranno ancora un po‘, ahimé.
    Purtroppo non posso aiutarti col nome ma scommettiamo che lo scopriró quando oramai lo sapranno giá tutti?
    E cmq complimenti, queste ultime foto sono insuperabili!!!

  45. brii sagt:

    alex…:)))

    ok! è un kålrot! o come dice lordbyron :
    Brassica napus L. var. napobrassica
    familia delle cruciferae
    (la L. sta per Linnè :))) )
    giustissimo chiamarla rutabaga o swede

    ora…il kålrot…si mangia in tutte le maniere che avete descritto..ma…
    è il protagonista del svedesissimo
    ROTMOS! (purè di rape)
    1-2 kålrötter (rape)
    4 carote
    4 patate
    burro
    acqua
    dado, sale e pepe
    tutto pelato ed a pezzi.
    prima cuoci rape e carote che ci mettono di più, poi aggiungi le carote.
    poi fai il purè..
    noi lo mangiamo con un molto grasso grassissimo grosso wurstel di maiale. (fläskkorv)

    ha ragione elisabetta…oh mamma se mi mancano!! :)))

    baciusss

  46. Anonymous sagt:

    In FRANCIA è il "rutabaga" (pronunciato con l'accento finale, naturalmente). Si trova più che altro nei negozi biologici o simili, perché pare che durante la guerra fosse una specie di surrogato universale di altri cibi e dopo nessuno le voleva più (idem per i topinambur). Ora quelli che hanno mangiato rutabagas in guerra vanno scomparendo e i rutabagas ritornano, alternati alle più comuni (qui) rape bianche e violette, i "navets". Blog molto bello, specie i piatti dell'infanzia di Alex: complimenti. CHIARA

  47. Chiara sagt:

    Dovrebbe essere Rutabaga!!! Rapa gialla svedese…

Lascia una risposta

  • Es war einmal

  • Archiv

  • Meine Fotos bei

  • Deutsche Foodblogs

    Köstlich & Konsorten