WBD: panini veloci di segale

Scritto il 16 ottobre 2012 | 39 Commenti

Non ho mai sfornato così tardi il mio pane per il World Bread Day, l’iniziativa di Zorra in occasione della giornata mondiale dell’alimentazione, arrivata ormai alla settima edizione. E tra i blogger è  un appuntamento a cui non si può mancare, la partecipazione è sempre grandissima ed è meraviglioso vedere spuntare in rete un pane dopo l’altro.
Da quando ho cambiato un po’ la mia alimentazione ho eliminato completamente il pane bianco e mangio esclusivamente pane di segale, il più delle volte integrale. Ha delle ottime proprietà nutrizionali, un basso contenuto calorico e favorisce il metabolismo. Molti tipi di pane di segale sono fatti con il lievito madre. Io devo ammettere che sono davvero ignorante in materia e non mi sono mai applicata più di tanto. Quindi ho sempre acquistato il mio pane integrale nel mio negozietto bio di fiducia. Ma per il WBD ho trovato la ricetta di questi paninetti di segale velocissimi, si fanno in meno di 40 minuti (cottura compresa). La ricetta originale, sembrerebbe di Berlino, prevede il cumino. Essendomi organizzata all’ultimo momento, anzi, non mi sono organizzata affatto, ho dovuto ripiegare sui semi di finocchio, ma trovo che il risultato sia più che soddisfacente. I panini sono belli croccanti e saporiti, da abbinare ad un buon formaggio o anche a salumi affumicati.
Oggi vi consiglio di girare per la rete, scoprirete tantissime ricette di pane. Qui di seguito vi ricordo quelli che con cui ho partecipato alle scorse edizioni del WBD, tutti molto veloci nella realizzazione.

2007: pane di farro e grano saraceno ai mille semini
2008: pane allo zenzero
2009: pane del convento
2011: pan di mele

Ingredienti per 16 panini circa

  • 500 gr di farina di segale
  • 1 1/2 bustina di lievito in polvere (baking powder)
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 cucchianio di semi di finocchio (o di cumino) per l’impasto
  • 375 ml di birra chiara
  • 1-2 cucchiaini di fleur de sel o sale grosso
  • 2 cucchiaini di semi di finocchio (o di cumino)

Mischiare la farina con lievito, sale e semi di finocchio (o cumino). Aggiungere la birra e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e uniforme.
Dividere l’impasto in circa 16 porizioni e formare dei piccoli panini. Passarli in un po’ di farina, disporli a distanza di 5 cm su una placca rivestita di carta da forno. Inciderli come nella foto e cospargerli di sale grosso (o fleur de sel) e di semi di finocchio (o di cumino).
Mettere la placca nel forno freddo. Posizionare una ciotola con acqua bollente sul fondo del forno. Cuocere quindi i panini a 200 °C per circa 30 minuti.

Fonte: “Brot & Brötchen”, H. Weinold-Leipold, Bassermann Verlag

Commenti

39 Responses to “WBD: panini veloci di segale”
  1. Sì sì, ma ci metterò il carvi, olè.
    Sai che spesso, quello che vendono qui in Italia come pane integrale, è panaccio bianco al quale aggiungono crusca? Tristess.
    La segale, è di casissima anche qui, chettelodico.

  2. marta scrive:

    bellissimi! Lievito in polvere a lievitazione immediata o quello “normale”? grazie!

  3. miciapallina scrive:

    Wow!!! Amo il pane di segale.
    E le tue ricette per me sono sempre una gran guida.
    Da quando facciamo il pane in casa ormai la farina bianca è un optional… pane di segale, di farro, con orzo, con i semini o senza… Grande Alex!
    Mi manchi.
    miciapallina

    p.s. E vogliamo parlare della foto?

  4. Eva scrive:

    Alex, glaub mir, das mit dem Sauerteig ist ganz einfach, wenn es sogar ich kann! :-)
    Und es geht mir wie dir: ich habe mich auch immer mehr auf vom hellen aufs dunkle Brot verlegt – ist einfach gesünder.

    Toll sehen sie aus, deine Brötchen!

  5. genny scrive:

    adoro la segale…in quasi purezza, con i semini, nella pizza…ovunque:D
    e il pane di segale mi piace con il cumino o con il finocchio…

    ma detto tutto cio’..quel cestinetto?? ne parliamo un minuto?? da dove arriva?? se mi dici un mercatino dei tuoi…mi trasferisco:D

  6. Alex scrive:

    *Reb, ci credi che quando sono scesa in Italia me lo sono portata da qui il pane integrale di segale? :-)

    *Marta, ho usato del “baking powder”

    *Micia, buonissima anche la farina di farro! Prova il pane del 2007, velocissimo e buonissimo

    *Eva, ich müsste mich einfach mal einlesen zum Thema. Allerdings backe ich so selten Brot. Ich kauf dann meistens ein Kastenbrot im Bioladen, friere die Hälfte ein und die andere reicht mir eine Woche.

    *Genny, non ricordo esattamente, ma credo proprio di averlo preso ad uno dei mercatini. Tengo gli occhi aperti in rete e ti faccio sapere :-)

  7. liana scrive:

    Preso nota! Che il pane di segale da queste parti è più usato che quello di farina bianca. Appena finisce la dieta in corso li farò sicuramente.
    Ma non smetterò mai di ringraziarti abbastanza per la ricetta del “Pane ai mille semini”. E’ diventato il mio cavallo di battaglia, lo adoro! Ho fatto anche qualche piccola aggiunta nel corso del tempo: crusca di grano, germe di grano…e forse altro che dipende da quello che mi viene in mente.
    Ho dato la ricetta a tutte gli amici che me l’hanno chiesta, senza mai dimenticare di citare la fonte (dal Trentino sono aumentate le visite al tuo sito?)
    Grazie Alex!

    Liana

  8. Valeria scrive:

    bellissimi, Alex! e fatti con la baking powder, che di questi tempi e mia grande amica, ahimé, molto più del lievito! li pinno, saranno miei!

  9. la ricetta che volevo!! questa va bene, vero? mi attrezzo subito per farli, sei contagiosa in tutto (voleva essere un complimento, forse m’è uscito male…) x

    • Marinella scrive:

      Juls che piacere leggerti anche qui! ;-)
      Se penso che questi panini si fanno in solo 40 minuti mi vien voglia di impastare subito qui in ufficio! ahah!
      Ciao a tutti :-D

  10. enza scrive:

    t’aspettavo al varco…

  11. Sylvia scrive:

    Ich oute mich jetzt mal als Sauerteig-Feigling. Meine Brotbackkünste beschränken sich leider mit seltenen Ausnahmen auf ein gelingsicheres no-kneat-bread – mehr aber schon nicht. Bei Gelegenheit werde ich aber diese Roggenbrötchen ausprobieren! Liebe Grüße und weiterhin ganz viel Erfolg bei Deiner Ernährungsumstellung! :-)

  12. rebecca scrive:

    buonissimiiii! li rifaccio di sicuro, ho anche i semi di finocchio!:D io il WBD l’ho scoperto l’anno scorso ma non ho ben capito il giorno esatto…:(

  13. Petra scrive:

    Oh, schön! – da kommen Heimatgefühle auf:-))

  14. Francesca scrive:

    mi piace moltissimo! io l’ho fatto con aggiunta di farina di grano ma voglio provare il tuo integrale, anche con i semini!
    ciao

  15. serena scrive:

    io amo il pane. mangerei solo quello. quello di segale poi è tra i miei preferiti: dalla colazione al pranzo alla merenda … ecco questi tuoi sono così meravigliosi che li nasconderei anche nella borsa per poterne assaggiare un pezzetto in ogni istante della giornata! devo proprio provare a farlo!

  16. Mariint scrive:

    Buonissimi e bellissimi!Mi attrezzo per rifarli subito, insieme al pane allo zenzero che mi incuriosisce non poco….!!!!

  17. Saretta scrive:

    Tanta roba il tuo pane di segale…la farina bianca l’ho abolita d taaaaanto tempo, il gusto di quelle rustiche è incomparabile!
    bacione

  18. questo evento proprio non lo conoscevo… uffi, quindi io quest’anno non potrò partecipare. mi stava venendo la mal sana idea di preparare un pan brioche al mio rientro questa sera, ma le foto con il buio proprio non mi vengono un gran che. pazienza, dovrò desistere. In compenso il tuo pane mi ispira molto, e anche la foto è bellissima. bacino, sere

  19. Barbara Mug scrive:

    Sempre pieni d’ispirazione i tuoi post! Mi sembra di sentire il profumo del pane..
    Complimenti Alex!
    Mug

  20. Ago scrive:

    cara Alex, sono bellissimi questi panini!
    Anche io ormai mangio solo il pane di segale, me lo faccio ogni settimana! Dovresti provare davvero a farti il lievito madre, non hai idea di quanto sia buono questo pane con quel lievito! :-D
    Sono stata combattuta fino all’ultimo se pubblicare questo o la brioche che poi invece ho messo, ma questo non tarderò molto a pubblicarlo :-))) merita moltissimo, altro che pane nero…per me è il pane della salute e della bontà!
    Ti mando un bacione, mi piacciono sempre tanto le cose che fai!

  21. Tiziana scrive:

    Ciao! Posso sostituire la birra con l’acqua? Devono cuocere a bagnomaria? Sono proprio deliziosi!

  22. Anna scrive:

    Il pane di segale lo mangio da tantissimo tempo , e questi panini avranno un ottimo sapore !
    Anche io partecipo per la seconda volta al World bread day ! Ciao Anna

  23. Bonjour Alsace scrive:

    Selbst ich Backniete kann Sauerteig, dann kannst Du das aus. Diese Brötchen sehen aber auch ohne Sauerteig zum Anbeißen aus.

  24. Ilaura scrive:

    Oh chebella ricettina! Per me che sono perennemente a corto di pane è perfetta, ed ho anche la segale! :)

  25. Alex scrive:

    *Liana, io di quello integrale ne ho mangiato tanto proprio in fase di dieta e ora mi sono talmente abituata che voglio solo quello di segale. Mi fa piacere che il pane del 2007 abbia avuto un tale successo. In effetti è facile da fare e molto buono

    *Valeria, idem!

    *Juls, credo che nessun’altra mia ricetta sia stata replicata così in fretta :-)

    *Enza, in corner, ma ce l’ho fatta

    *Sylvia, mir geht es genauso.

    *Rebecca, è ogni anno il 16 ottobre se non sbaglio

    *Francesca, Serena, Mariint, fatemi sapere se li provate

    *Saretta, qui poi se ne trovano mille varietà, una più buona dell’altra

    *Serena, grazie. L’anno prossimo sarai dei nostri!

    *Barbara, ti ringrazio, sei sempre gentilissima

    *Ago, grazie. Prometto che mi applicherò con il LM

    *Tiziana, non ho provato, ma la birra serve anche a dare una certa croccantezza. Prossimamento provo a replicare con l’acqua e ti faccio sapere

    *Anna, vengo subito a vedere il tuo pane

    *Bonjour Alsace, ich verspreche, dass ich mich damti auseinandersetzen werde :-)

    *Ilaura, quando si va di fretta o si è dimenticato di comprare/fare il pane è la soluzione ideale!

  26. Serena scrive:

    Sono incantevoli, l’incisione a griglia mi ha stregata!

  27. Michael scrive:

    Das sind mal richtige Brötchen.
    Nicht so eine Pappe wie es sie häufig gibt.

  28. Gio symposion scrive:

    sarà che adoro il pane, ma li trovo davvero invitanti! :P

  29. zorra scrive:

    Ich schliess mich Eva an, Sauerteig ist einfach. Irgendwann packt es dich sicher auch, die hübschen Brötchen sind sicher schon der erste Schritt. ;-)

    Danke fürs Mitmachen am World Bread Day! Nächstes Jahr wieder, oder?!

  30. moni-ffm scrive:

    Hallo Alex,

    Gratulation zu Deiner Gewichtsabnahme! Wenn Dir die Ernährungsumstellung nicht schwergefallen ist: umso besser! Die Schwierigkeit ist meiner Meinung nach das Vermeiden einer erneuten Gewichtszunahme und das gelingt leichter, wenn man mit der Ernährungsweise glücklich ist.

    Ich will Deine neuen Ernährungsgewohnheiten überhaupt nicht kritisieren, aber eine kleine Richtigstellung finde ich doch notwendig. Nämlich zu den Kalorien von Weizen- und Roggenmehl (jeweils 100 g):

    Weizenmehl 550 330 Kalorien
    1050 334 Kalorien
    Vollkorn 309 Kalorien

    Roggenmehl 1150 318 Kalorien
    1740 305 Kalorien
    Vollkorn 294 Kalorien

    Die Unterschiede sind so gering, dass sie alleine kein Grund sein können, das eine oder andere Mehl zu bevorzugen oder auszuschließen.

    Damit will ich Dich nicht von Deinen Backwaren aus Roggenvollkornmehl abbringen – aber das Argument mit den Kalorien ist leider nicht stichhaltig…

    Weiterhin ganz viel Erfolg bei Deinem Kampf gegen zu viel Pfunde
    Monika

  31. vaniglia scrive:

    ho la farina, i semi (carvi), la birra, come non farli? sono bellissimi!
    (e la foto stupenda, come faccio a resistere… ;-))

  32. Eva scrive:

    li ho fatti e son venuti davvero squisiti!!! grazie!

  33. Questi panini sono uno spettacolo e la foto poi (come sempre) è bellissima. Non conoscevo l’iniziativa del WBD, corro a cercare sul web!

  34. Mimma Morana scrive:

    ciaoooo!!! ottima questa ricetta!! ho fatto un giretto nel tuo bellissimo blog!!! ottime ricette, ben presentate e puntuali nella descrizione!!!
    ti va di partecipare a mio primo contest??? ci sono magnifici premi dell’ECCELLENZA SICILIANA!!!! non mancare!!!! prendi tutte le ricette che vuoi dal tuo magnifico archivio , consone al tema del contest e non c’è bisogno di ripubblicarle!!!! ti aspetto con le tue preparazioni. Aiutami a diffondere questo contest , condividilo per poter fare , alla fine, un PDF con tanti suggerimenti buoni e salutari per chi lavora tutto il giorno e deve consumare almeno un pasto fuori casa.
    http://pasticciepasticcini-mimma.blogspot.it/2013/01/me-lo-porto-in-ufficio-il-mio-primo.html
    ti aspetto con vero piacere
    mimma morana

  35. Laura scrive:

    Ciao Alex, ho trovato questa ricetta cercando su pianterest il pane di segale…che mi manca molto! Vivo in Norvegia e qui la birra costa molto… È possibile sostituire/omettere la birra in qualche modo? Spero tu mi risponda con delle indicazioni perché non vedo l’ora di provare a fare questi invitanti panini! Grazie e ciao, Laura

Lascia una risposta

  • Un post a caso

  • Archivio

  • Le mie foto su

  • Prossimi eventi

    • Fiere e mostre di giardinaggio in tutta Italia QUI

  • Foodblog tedeschi

    Köstlich & Konsorten